Quando collaborare con le Associazioni vuol dire abbattere barriere culturali

«Non è facile far comprendere che un ragazzo o una ragazza con sindrome di Down può e deve giocare e divertirsi insieme e accanto agli amici, con o senza la sindrome. Grazie al percorso compiuto insieme a MagicLand, abbiamo dunque abbattuto un’altra barriera»: a dirlo è Samantha Meini, presidente dell’AIPD di Latina, l’Associazione Italiana Persone Down che si dichiara molto soddisfatta per i risultati ottenuti dalla stretta collaborazione con MagicLand, il più grande Parco Divertimenti del Centro-Sud Italia, divenuto, proprio grazie a tale collaborazione, un luogo realmente per tutti e tutte

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti