Proposte per una seria riforma dei cicli. Lettera

Il fallimento dell’evidente escamotage di introdurre la laurea breve per far figurare piú laureati in Italia ha le sue radici nella MANCATA RIFORMA DELLA SECONDARIA, REVISIONE DEI CICLI, ANTICIPAZIONE DELL’ USCITA DA SCUOLA ALMENO DI UN ANNO, e via dicendo con tutto ciò che consegue a un riordino dei criteri di reclutamento, valutazione selezione, obiettivi educativi.
Difficile essere sintetici ma provo a enumerare punti principali:
– istituzione di due soli cicli scolastici, primario e secondario, ciascuno di 6 anni, a loto volta suddivisi in due cicli di 3
– ne consegue abolizione della inutile scuola media
– ne consegue necessaria e doverosa uscita da scuola prima della maggiore età, dei 18 anni
– i criteri attuali di formazione delle classi ricordano solo il sistema militare: l’età anagrafica, criterio che può valere tutt al più per l ammissione alla prima elementare, ma anche li ci sono bambini che potrebbero cominciare a 4, 5, o 7 anni, a seconda del rispettivo specifico grado di maturità
– criteri di selezione:
l unico sistema per fare della selezione uno strumento di spinta e di motivazione, invece che uno strumento di umiliante punizione e stigmatizzazione, è quello in introdurre la flessibilità curricolare
– flessibilità curricolare significa che l’alunno non è legato alla classe e al blocco di 7-12 materie da superare ogni anno cronologico in blocco come un addestramento militare
– per realizzare la flessibilità curriculare è necessario produrre una SISTEMATICA DELLE MATERIE, stabilire ciò livelli e codici precisibper ogni stadio progressivo delle singole discipline, che sia standard sul territori nazionale e corrisponda ad equivalenti a livello europeo, e consentire agli studenti la frequenza di ciascuna disciplina secondo il suo livello.
– abolizione dunque di corsi integrativi, debiti educativi e c…… varie, lo studente non è mai bocciato, respinto o in debito, è al suo livello e frequenta le materie in base al livello che effettivamente corrisponde alla sua attitudine e competenza.
– spontaneamente ciò realizza sia l’ orientamento scolastico, che passa dalle parole ai fatti, e quella che sarà la sua specializzazione nel secondo triennio del secondario, al quale sarà opportuno arrivare con massimo di 5 materie
– altrettanto automaticamente si effettua la autoselezione delle materie o del campo disciplinare del diploma del secondario
– automaticamente si è realizzata la scuola secondaria unica, laddove sono gli alunni a seguire le materie e non le materie e le formazioni classe x età a imprigionare lo studente
– chi arriva alla fine del 12 anno prende il suo certificato di frequenza ed esce dalla scuola
– educazione permanente, se l It si decidesse a realizzarla, in seguito chiunque potrebbe arricchire il proprio curricolo, tornando a scuola a studiare materia x materia ciò che gli serve di integrare per il lavoro o per formazione personale
– chi vuole andare all’università si iscrive al 13 anno, in quelle materie in cui ha raggiunto lodevoli risultati, e superato l anno di formazione per l accesso all Univ. e superato l’ esame di stato o diploma di scuola secondaria, può accedere a quelle discipline accademiche in cui ha raggiunto un buon livello di preparazione, e non altre – salvo poter integrare e compensare sempre in futuro all’interno dell’ Ed.Permanente.

L’articolo Proposte per una seria riforma dei cicli. Lettera sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Facebook Comments

redazione

Related Posts

Il costo di un prestito: che spese ci sono?

Commenti disabilitati su Il costo di un prestito: che spese ci sono?

Borgo San Lorenzo, un sollevatore per disabili nella piscina comunale

Commenti disabilitati su Borgo San Lorenzo, un sollevatore per disabili nella piscina comunale

FABBRICANTI DI CRONICI? 1. La cronicità come fenomeno multideterminato

Commenti disabilitati su FABBRICANTI DI CRONICI? 1. La cronicità come fenomeno multideterminato

Azzardo, in Toscana 1.500 giocatori dipendenti in cura

Commenti disabilitati su Azzardo, in Toscana 1.500 giocatori dipendenti in cura

ATA, si può lasciare 30 giugno per 31 agosto senza presa di servizio

Commenti disabilitati su ATA, si può lasciare 30 giugno per 31 agosto senza presa di servizio

Imparare a lavorare in team: la lezione che non ti aspetti dal coloratissimo mondo di The Lego Movie 2

Commenti disabilitati su Imparare a lavorare in team: la lezione che non ti aspetti dal coloratissimo mondo di The Lego Movie 2

Il fumo delle sigarette elettroniche potrebbe danneggiare il Dna

Commenti disabilitati su Il fumo delle sigarette elettroniche potrebbe danneggiare il Dna

Sciopero, MIUR: offerta disponibilità ai sindacati per lavorare insieme

Commenti disabilitati su Sciopero, MIUR: offerta disponibilità ai sindacati per lavorare insieme

Decreto Cura Italia, Granato (M5S): garantire recupero attività formative previste per a.s. 2019/20

Commenti disabilitati su Decreto Cura Italia, Granato (M5S): garantire recupero attività formative previste per a.s. 2019/20

Alternanza scuola-lavoro, Protocollo d’intesa triennale Miur-Croce Rossa Italiana

Commenti disabilitati su Alternanza scuola-lavoro, Protocollo d’intesa triennale Miur-Croce Rossa Italiana

Troppe agende aperte sulla scuola italiana

Commenti disabilitati su Troppe agende aperte sulla scuola italiana

Università telematica è un “ente di diritto pubblico”, se svolge un “pubblico servizio”. Sentenza

Commenti disabilitati su Università telematica è un “ente di diritto pubblico”, se svolge un “pubblico servizio”. Sentenza

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti