Procede il “Codice per le persone con disabilità”

«La nostra proposta per il primo Codice unico per le persone con disabilità ha trovato sede, in Consiglio dei Ministri, nel più ampio disegno di legge, che prevede semplificazioni, riassetti normativi e codificazioni di settore». A segnalarlo è Lorenzo Fontana, ministro per la Famiglia e le Disabilità, che aggiunge trattarsi di «un provvedimento che mira ad armonizzare, organizzare e riformare l’intera disciplina in materia»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Il Terzo Settore non si ferma

Commenti disabilitati su Il Terzo Settore non si ferma

Agire assieme senza riunciare alla propria identità

Commenti disabilitati su Agire assieme senza riunciare alla propria identità

A proposito di autismo, comunicazione e indicazioni razionali

Commenti disabilitati su A proposito di autismo, comunicazione e indicazioni razionali

Per una valutazione medico-legale realistica e corretta

Commenti disabilitati su Per una valutazione medico-legale realistica e corretta

La fine dell’emergenza all’Istituto Riabilitativo Montecatone

Commenti disabilitati su La fine dell’emergenza all’Istituto Riabilitativo Montecatone

Reddito di cittadinanza e disabilità: gli emendamenti proposti dalla FISH

Commenti disabilitati su Reddito di cittadinanza e disabilità: gli emendamenti proposti dalla FISH

Apprezzamento del Forum del Terzo Settore per il “Decreto Rilancio”

Commenti disabilitati su Apprezzamento del Forum del Terzo Settore per il “Decreto Rilancio”

16 ottobre: il giorno giusto per far capire l’importanza di un cane guida

Commenti disabilitati su 16 ottobre: il giorno giusto per far capire l’importanza di un cane guida

Bello, quando viene rilanciata una biblioteca!

Commenti disabilitati su Bello, quando viene rilanciata una biblioteca!

Stiamo imparando a lavorare

Commenti disabilitati su Stiamo imparando a lavorare

Donne e maternità: una violenza incrociata sulla libertà di scelta

Commenti disabilitati su Donne e maternità: una violenza incrociata sulla libertà di scelta

Bisogna proprio arrivare all’esito più tragico per intervenire?

Commenti disabilitati su Bisogna proprio arrivare all’esito più tragico per intervenire?

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti