Preside a studenti: non siete figli di contadini, questa è scuola prestigiosa. Scoppia la polemica

Questa è una scuola di prestigio, non è come le scuole di montagna e voi non siete figli di contadini. Cinquanta euro sono un caffè a settimana. Sono certissima che le vostre famiglie si possono permettere di pagare i 50 euro” ha detto la preside durante un’assemblea autoconvocata dagli studenti, che contestavano anche la richiesta di denaro.

Pronta la risposta del sindaco Cateno De Luca: “Io stesso sono figlio di contadini e ho frequentato scuole di montagna. Queste affermazioni sono molto gravi, io non chiedo le sue dimissioni, ma ora giustamente chieda scusa”.

La dirigente, come riporta Nuovosud, ha però spiegato che la frase è stata interpretata male: “La frase incriminata è stata interpretata male, ed estrapolata dal contesto. Io stessa vengo da una famiglia umile e non mi sognerei mai di parlare delle famiglie più bisognose in modo dispregiativo. Ho chiesto 50 euro per ogni studente perché il nostro istituto avrebbe bisogno di parecchi lavori di ristrutturazione. Noi gestiamo un istituto prestigioso, e molto grande con 1500 studenti e 200 tra docenti e personale vario una scuola che ha cento anni e avrebbe bisogno di diversi lavori di messa in sicurezza. Per questo mi sono permessa di chiedere aiuto alle famiglie degli studenti“.

Sono responsabile della sicurezza degli studenti e ho a cuore la loro salute – ha aggiunto la dirigente – non posso rischiare che accada qualche grave incidente“.

 

L’articolo Preside a studenti: non siete figli di contadini, questa è scuola prestigiosa. Scoppia la polemica sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti