Predire con buona accuratezza l’evoluzione della sclerosi multipla

Predire l’evoluzione della sclerosi multipla, a partire dalle valutazioni che il paziente stesso fa della propria malattia, grazie all’aiuto dell’intelligenza artificiale: punta a questo l’algoritmo messo a punto da una ricerca coordinata da Giampaolo Brichetto e realizzata grazie al sostegno dell’Associazione AISM e della Fondazione FISM che la affianca. Scopo dello studio è appunto quello di valorizzare i dati riferiti dai pazienti sul proprio stato di salute, predicendo eventuali peggioramenti della malattia, così da pianificarne, personalizzarne e ottimizzarne la gestione

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

I dati del Ministero sugli alunni e le alunne con disabilità

Commenti disabilitati su I dati del Ministero sugli alunni e le alunne con disabilità

“C’eral’acca”: un prezioso Centro di Documentazione

Commenti disabilitati su “C’eral’acca”: un prezioso Centro di Documentazione

I limiti del virtuale e altro: ma che sia “colpa” delle persone con disabilità?

Commenti disabilitati su I limiti del virtuale e altro: ma che sia “colpa” delle persone con disabilità?

Toscana: i fondi ministeriali per tredici progetti volti all’inclusione

Commenti disabilitati su Toscana: i fondi ministeriali per tredici progetti volti all’inclusione

Né poveretti, né speciali

Commenti disabilitati su Né poveretti, né speciali

La chimera del posto pubblico

Commenti disabilitati su La chimera del posto pubblico

La Biobanca Nazionale sulla SLA consentirà un’accelerazione verso la terapia

Commenti disabilitati su La Biobanca Nazionale sulla SLA consentirà un’accelerazione verso la terapia

Imparare a leggere libri digitali

Commenti disabilitati su Imparare a leggere libri digitali

Prosegue il percorso del progetto “Parchi gioco per tutti”

Commenti disabilitati su Prosegue il percorso del progetto “Parchi gioco per tutti”

Malattie neuromuscolari e disabilità: un lavoro condiviso per la “fase 2”

Commenti disabilitati su Malattie neuromuscolari e disabilità: un lavoro condiviso per la “fase 2”

Luci ed ombre nella sindrome di Sjögren

Commenti disabilitati su Luci ed ombre nella sindrome di Sjögren

“Il corpo dell’amore”: niente di nuovo sotto il sole

Commenti disabilitati su “Il corpo dell’amore”: niente di nuovo sotto il sole

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti