Politiche della cronicità: molti atti e pochi fatti

«È sempre più insostenibile lo scarto tra la mole delle norme e degli atti di programmazione prodotti negli ultimi anni e la loro effettiva capacità di apportare cambiamenti reali nella vita quotidiana delle persone con malattie croniche e rare e delle loro famiglie»: lo sottolineano dal CnAMNC di Cittadinanzattiva (Coordinamento nazionale delle Associazioni di Malati Cronici), commentando il proprio XVI Rapporto nazionale sulle politiche della cronicità, intitolato significativamente “Cittadini con cronicità: molti atti, pochi fatti”, presentato in questi giorni a Roma

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Il progetto di vita: dalla disabilità alla povertà

Commenti disabilitati su Il progetto di vita: dalla disabilità alla povertà

Torna “Dolomiti for Duchenne”, tra sport, divertimento e solidarietà

Commenti disabilitati su Torna “Dolomiti for Duchenne”, tra sport, divertimento e solidarietà

Lavoro e disabilità: quanti altri protocolli si dovrebbero sottoscrivere?

Commenti disabilitati su Lavoro e disabilità: quanti altri protocolli si dovrebbero sottoscrivere?

Le “gite virtuali” di “+ARIA”, progetto per ragazzi e ragazze con CHARGE

Commenti disabilitati su Le “gite virtuali” di “+ARIA”, progetto per ragazzi e ragazze con CHARGE

I diritti umani “a portata di mano” per tutte le scuole

Commenti disabilitati su I diritti umani “a portata di mano” per tutte le scuole

È nato il Coordinamento Umbro delle Associazioni di Salute Mentale

Commenti disabilitati su È nato il Coordinamento Umbro delle Associazioni di Salute Mentale

Sono milioni gli europei con disabilità che nel XXI secolo ancora non votano

Commenti disabilitati su Sono milioni gli europei con disabilità che nel XXI secolo ancora non votano

Professione interprete LIS: per una vera accessibilità

Commenti disabilitati su Professione interprete LIS: per una vera accessibilità

Terzo Settore: ora un percorso condiviso per il dopo emergenza

Commenti disabilitati su Terzo Settore: ora un percorso condiviso per il dopo emergenza

Costruire una rete permanente di protezione sociale

Commenti disabilitati su Costruire una rete permanente di protezione sociale

Rifiuto il pregiudizio e vado a canestro (magari nel cestino della carta)

Commenti disabilitati su Rifiuto il pregiudizio e vado a canestro (magari nel cestino della carta)

Il “Dopo di Noi”, i soldi non spesi e le famiglie che non possono più aspettare

Commenti disabilitati su Il “Dopo di Noi”, i soldi non spesi e le famiglie che non possono più aspettare

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti