Poesie di fine anno scolastico

Scoprite tante poesie di fine anno scolastico per i bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria.

Leggete anche:

Poesie di fine anno scolastico

Filastrocca del saluto

Testo di: Margherita Bufi

Filastrocca del saluto
ce n’è uno per ognuno
per mostrare il nostro affetto
anche senza del bacetto.
Pur tra gel e mascherine
che coprivan le faccine
hanno sorriso i nostri occhi,
abbracci di sguardi, senza tocchi!
Per fortuna c’eran le voci
tante, diverse, belle, dolci
a raccontare le emozioni
e ad esprimer sensazioni.
Un anno certo particolare
ma di amore eccezionale.
Vi salutiamo ad uno ad uno
nel nostro cuore tutti e ciascuno.

Fine anno scolastico

Testo di: Antonella Berti

Di dirvi ciao
è arrivato il momento
ed io senza di voi
triste mi sento…
Mi sogno d’esser nella
nostra scuola
invece che a casa..
triste e sola.
Penso e ripenso ai vostri visi, ai vostri baci,
abbracci e sorrisi!
Sento d’esser stata
assai fortunata,
m’avete arricchito ogni giornata.
Credeva di colpirci il “cattivone”,
ma noi siamo più forti di un leone.
Vi auguro di passar, lieti, l’estate
che tante cose belle meritate!

Diploma

Testo di: Antonella Berti

Care le mie maestre
il mio ciclo s’è chiuso….
Mi sento strafelice e un po’ confuso!
Quest’oggi è il mio gran giorno verro’ io diplomato
dal capo della scuola….
mi sento emozionato!
Fra abbracci, foto e sorrisi noi bimbi
ci riuniamo accanto alle insegnanti
per intonar due canti…
Finite le vacanze inizia
un’altra storia…
Comincia con la frase…
“Sto andando alla primaria…”

Filastrocca per la fine della scuola 2021

Testo di: Michela Guidi

Si chiude fra poco un altro anno strano,
ma siamo arrivati lo stesso lontano:
a piccoli passi leggeri e costanti,
non abbiamo smesso di andare avanti.
Un mese a casa e l’altro in presenza,
abbiamo scoperto cos’è la pazienza
e in un mondo fatto di pochi colori
ci siamo divisi fra il dentro ed il fuori.
Che impresa quei compiti da remoto,
con le connessioni cadute nel vuoto,
che bello tornare fra i banchi insieme,
con la maestra che ci vuole bene!
La mascherina ci ha nascosto i denti,
non certo la luce sui volti splendenti
e spesso il nasino faceva cucù,
per abbracciare un po’ d’aria in più.
La scuola è ovunque ci siamo anche noi
e a volte è imparare ciò che non vuoi:
in fondo allo zaino, nel bene e nel male,
si nasconde un cielo davvero speciale.
Ma adesso che si avvicina l’estate,
col sole che scotta e mille risate,
vogliamo un programma per le vacanze:
che sia tanto gioco e poche distanze!

Leggete anche:

Leggi Tutto

Fonte portalebambini.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti