Philip Dick. ‘Occhio nel cielo’, o degli inconfessabili desiderata degli analizzanti

Immagine: 

Philp Dick incarna allo stato purissimo quella particolare modalità di declinare le torsioni dell’animo umano facendole assurgere ad arte trasmissibile. Da sempre afflitto da ossessioni, visioni, perduranti stati d’angoscia, chiese un’analisi ad un terapeuta dal quale prese le distanze perché lo riteneva parte di un corpus omologante. Limite estremo ed inadattabilità terapeutica di chi ha il tragico dono di scorgere l’insopportabile realtà celata dietro alle allegorie sociali.    
 

leggi tutto

Leggi Tutto

Fonte

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti