Permessi motivi personali e familiari, Aran: anche a docenti e ATA non di ruolo. Le condizioni

Quanti giorni

L’articolo 19, comma 7 del CCNL, prevede per i docenti e il personale ATA a tempo determinato quanto segue:

… Sono, inoltre, attribuiti permessi non retribuiti, fino ad un massimo di sei giorni, per i motivi previsti dall’art.15, comma 2. 

L’articolo 15/2 disciplina i permessi per motivi personali personali e familiari per il personale di ruolo.

Il  personale supplente, dunque, può fruire di 6 giorni di permesso per motivi personali e familiari. Come per il personale di ruolo, il dirigente non  non può entrare nel merito, nel senso che non può decidere se la motivazione addotta sia valida o meno, ma deve controllare soltanto la correttezza formale della richiesta.

Il dipendente giustifica il permesso anche con autocertificazione.

I 6 giorni non sono retribuiti, per cui interrompono l’anzianità di servizio.

Aran

Sulla questione è intervenuto anche l’Aran, rispondendo ad un quesito specifico: “Il personale supplente docente e/o il personale ATA a tempo determinato può usufruire dei giorni di permesso per motivi personali/familiari?”

La risposta dell’Aran conferma la previsione contrattuale sopra riportata:

L’art. 19, comma 1, del CCNL del 29.11.2007 del comparto scuola, espressamente dispone che al personale assunto a tempo determinato si applicano gli stessi istituti contrattuali previsti per quello assunto a tempo indeterminato, con le precisazioni di cui ai successivi commi. Sotto tale ultimo profilo, il comma 7 del citato art. 19 precisa che al personale docente ed ATA, ivi compreso quello di cui al comma 5 (docente assunto con contratto di incarico annuale per l’insegnamento della religione cattolica) sono inoltre attribuiti permessi non retribuiti, fino ad un massimo di 6 giorni, per i motivi previsti dall’art. 15, comma 2.

Pertanto, conclude l’Agenzia, il personale docente e ATA a tempo determinato può fruire dei sei giorni di permesso non retribuito, nel limite massimo di 6 giorni per anno scolastico, per le medesime motivazioni di cui all’art. 15, comma 2 del su citato CCNL.

Come il personale di ruolo, anche quello a tempo determinato dovrà fornire adeguata documentazione (anche mediante autocertificazione) in ordine alla motivazione personale o familiare.

L’Aran sottolinea, infine, che il ricorso all’autocertificazione implica una precisa assunzione di responsabilità sulla veridicità delle dichiarazioni rese.

L’articolo Permessi motivi personali e familiari, Aran: anche a docenti e ATA non di ruolo. Le condizioni sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Bussetti, Corte dei Conti apre indagine sui viaggi fantasma dell’ex Ministro

Commenti disabilitati su Bussetti, Corte dei Conti apre indagine sui viaggi fantasma dell’ex Ministro

ATA 24 mesi, modelli domanda aggiornati. Nota Ministero

Commenti disabilitati su ATA 24 mesi, modelli domanda aggiornati. Nota Ministero

Il Decreto Scuola è legge, approvato in via definitiva alla Camera. Sintesi del Ministero

Commenti disabilitati su Il Decreto Scuola è legge, approvato in via definitiva alla Camera. Sintesi del Ministero

Coronavirus, lavoro agile in via ordinaria. Come rendicontarlo

Commenti disabilitati su Coronavirus, lavoro agile in via ordinaria. Come rendicontarlo

Funzioni strumentali 2019/20, quanto spetta ad ogni scuola: quota fissa e aggiuntiva

Commenti disabilitati su Funzioni strumentali 2019/20, quanto spetta ad ogni scuola: quota fissa e aggiuntiva

Pierfranco Bruni: la poesia non racconta. Ungaretti oltre la storia

Commenti disabilitati su Pierfranco Bruni: la poesia non racconta. Ungaretti oltre la storia

Concorso a cattedra secondaria I e II grado, corso di formazione: 60 video, più di 100 dispense, simulatore preselettiva

Commenti disabilitati su Concorso a cattedra secondaria I e II grado, corso di formazione: 60 video, più di 100 dispense, simulatore preselettiva

Domanda di pensione con la RITA: ecco quando è possibile con 59 e 57 anni di età

Commenti disabilitati su Domanda di pensione con la RITA: ecco quando è possibile con 59 e 57 anni di età

Carta docente: no bonus 500 euro al personale educativo

Commenti disabilitati su Carta docente: no bonus 500 euro al personale educativo

Coronavirus, Donazzan e Chiorino: lezioni a distanza continuino a giugno per colmare lacune studenti

Commenti disabilitati su Coronavirus, Donazzan e Chiorino: lezioni a distanza continuino a giugno per colmare lacune studenti

Pittoni (Lega): su organico docenti il MI prova a confondere le idee

Commenti disabilitati su Pittoni (Lega): su organico docenti il MI prova a confondere le idee

Frutta a metà mattina: progetto scuole di Milano. Scadenza 8 novembre

Commenti disabilitati su Frutta a metà mattina: progetto scuole di Milano. Scadenza 8 novembre

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti