Percorsi di istruzione per gli adulti: quali sono e chi può frequentarli

Nota

La circolare Miur del 13 novembre 2019, con la quale vengono fornite tutte le informazioni in merito alle iscrizioni alla scuola dell’infanzia e alle scuole di tutti gradi di istruzione per l’a.s. 2020/21,  relativamente ai percorsi di istruzione per gli adulti, rinvia ad una successiva nota nella quale saranno fomite dettagliate istruzioni.

La circolare, comunque, fornisce alcune indicazioni in merito all’organizzazione dei percorsi e alla relativa utenza.

Organizzazione istruzione per gli adulti

L’istruzione per gli adulti è organizzata in:

  1. percorsi di primo livello;
  2. percorsi di secondo livello;
  3. percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana.

Percorsi di primo livello

I percorsi di istruzione di primo livello sono realizzati dai centri provinciali per l’istruzione degli adulti (CPIA) e sono finalizzati al conseguimento del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione e della certificazione attestante l’acquisizione delle competenze di base legate all’obbligo di istruzione.

A tali percorsi possono iscriversi:

  • gli adulti, anche stranieri, che non hanno assolto l’obbligo di istruzione o che non sono in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione;
  • coloro che hanno compiuto il sedicesimo anno di età e non sono in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione;
  • in via residuale coloro che hanno compiuto il quindicesimo anno di età; tali alunni possono iscriversi solo in presenza di particolari e motivate esigenze, nei limiti dell’organico assegnato e a seguito di accordi specifici tra Regioni e Uffici Scolastici Regionali.

Percorsi di secondo livello

I percorsi di istruzione di secondo livello sono realizzati dalle istituzioni scolastiche di cui all’articolo 4, comma 6, del D.P.R. n. 263/2012, ossia dalle istituzioni scolastiche presso le quali funzionano i percorsi di istruzione tecnica, professionale e artistica.

Tali percorsi sono finalizzati al conseguimento del diploma di istruzione tecnica, professionale e artistica.

Possono frequentare ai percorsi di secondo livello:

  • gli adulti, anche stranieri, che sono in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione;
  • coloro che hanno compiuto il sedicesimo anno di età e che, già in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione, dimostrino di non poter frequentare il corso diurno.

Percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana

I percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana sono:

  • realizzati dai CPIA;
  • rivolti agli adulti stranieri che non hanno assolto l’obbligo di istruzione o che non sono in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione;
  •  finalizzati al conseguimento di un titolo attestante il raggiungimento di un livello di conoscenza della lingua italiana non inferiore al livello A2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue elaborato dal Consiglio d’Europa.

Nell’ambito dell’ampliamento dell’offerta formativa dei CPIA, delle attività di alfabetizzazione e di apprendimento della lingua italiana, i suddetti percorsi possono essere frequentati anche dagli adulti stranieri che sono possesso di titoli di studio conseguiti nei Paesi di origine (ciò ai sensi dell’articolo 9, comma 2-bis, del D.lgs. n. 286/98)

Come detto all’inizio un successiva nota del Miur fornirà dettagliate istruzioni circa le iscrizioni ai percorsi di istruzione degli adulti.

Iscrizioni a.s. 2020/21, domande dal 7 al 31 gennaio. Arriva la App per i genitori. Circolare Miur

L’articolo Percorsi di istruzione per gli adulti: quali sono e chi può frequentarli sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Mobilità. Anno di prova non superato e trasferimento, titolarità su scuola e non su ambito. Consulenza

Commenti disabilitati su Mobilità. Anno di prova non superato e trasferimento, titolarità su scuola e non su ambito. Consulenza

Alunni disabili ancora senza servizi di assistenza, vittime della burocrazia

Commenti disabilitati su Alunni disabili ancora senza servizi di assistenza, vittime della burocrazia

Regione Puglia, contributi da scuola statale a privata contro dispersione scolastica

Commenti disabilitati su Regione Puglia, contributi da scuola statale a privata contro dispersione scolastica

Docente sanzionato, ha diritto ad accedere alle email riservate del Dirigente. Sentenza

Commenti disabilitati su Docente sanzionato, ha diritto ad accedere alle email riservate del Dirigente. Sentenza

Didattica a distanza, Frate: le misure adottate non tengono conto del digital divide

Commenti disabilitati su Didattica a distanza, Frate: le misure adottate non tengono conto del digital divide

Il decalogo per gli studenti sulla didattica a distanza

Commenti disabilitati su Il decalogo per gli studenti sulla didattica a distanza

Anniversario stragi Capaci e via D’Amelio, concorso studenti: scadenza 31 gennaio

Commenti disabilitati su Anniversario stragi Capaci e via D’Amelio, concorso studenti: scadenza 31 gennaio

Concorso DSGA: “a breve gli orali a distanza. A settembre assunti”

Commenti disabilitati su Concorso DSGA: “a breve gli orali a distanza. A settembre assunti”

Prove Invalsi secondaria: scadenzario, classi e discipline coinvolte

Commenti disabilitati su Prove Invalsi secondaria: scadenzario, classi e discipline coinvolte

Concorso a cattedra, aggiunta conoscenza coding nei 24 CFU. Emendamento approvato

Commenti disabilitati su Concorso a cattedra, aggiunta conoscenza coding nei 24 CFU. Emendamento approvato

Maturità 2020: in alcuni casi si potrà svolgere online. Ecco i motivi, per studenti e insegnanti

Commenti disabilitati su Maturità 2020: in alcuni casi si potrà svolgere online. Ecco i motivi, per studenti e insegnanti

Coronavirus, alla Caritas si chiedono aiuti per consentire a figli di seguire lezioni online

Commenti disabilitati su Coronavirus, alla Caritas si chiedono aiuti per consentire a figli di seguire lezioni online

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti