Perché tutelare la figura del caregiver familiare farebbe bene a tutto il Paese

«Per un Paese come il nostro non è civile mantenere questo vuoto legislativo. Si deve arrivare a una norma che farà bene al Paese»: lo ha scritto Pier Angelo Tozzi, presidente della Consulta Provinciale delle Persone con Disabilità di Massa Carrara, in una lettera aperta rivolta alla ministra delle Disabilità Stefani, per sollecitare che venga approvata quanto prima una legge che riconosca e tuteli la figura del caregiver familiare, ovvero quella persona che presta assistenza continuativa e gratuita ad un congiunto con disabilità e non autosufficiente

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Perché è importante quella nuova norma sulla progettazione sociale

Commenti disabilitati su Perché è importante quella nuova norma sulla progettazione sociale

L’amministrazione di sostegno, l’uguaglianza e il rispetto del beneficiario

Commenti disabilitati su L’amministrazione di sostegno, l’uguaglianza e il rispetto del beneficiario

Prova aperta, alla Scala di Milano, in favore dell’Associazione L’abilità

Commenti disabilitati su Prova aperta, alla Scala di Milano, in favore dell’Associazione L’abilità

Il valore della lettura (qualunque sia il formato)

Commenti disabilitati su Il valore della lettura (qualunque sia il formato)

Palestre senza barriere

Commenti disabilitati su Palestre senza barriere

Le barriere e i parcheggi nei Comuni delle Marche

Commenti disabilitati su Le barriere e i parcheggi nei Comuni delle Marche

Come oro nelle crepe

Commenti disabilitati su Come oro nelle crepe

“Giuseppe la roccia”, un fuscello che si piega ma non si spezza

Commenti disabilitati su “Giuseppe la roccia”, un fuscello che si piega ma non si spezza

Si presenta la cicogna per la sclerosi multipla

Commenti disabilitati su Si presenta la cicogna per la sclerosi multipla

Assistenti all’autonomia e alla comunicazione: protagonisti, ma anche “vittime”

Commenti disabilitati su Assistenti all’autonomia e alla comunicazione: protagonisti, ma anche “vittime”

Ancora in acque internazionali, quei meravigliosi canottieri con disabilità

Commenti disabilitati su Ancora in acque internazionali, quei meravigliosi canottieri con disabilità

Esplorare e comprendere la sessualità e l’affettività nella disabilità cognitiva

Commenti disabilitati su Esplorare e comprendere la sessualità e l’affettività nella disabilità cognitiva

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti