Perché l’inclusione non può realizzarsi con la “cattedra mista”

Di fronte alle posizioni favorevoli alla cosiddetta “cattedra mista” – costituita cioè per alcune ore da un docente specializzato nel sostegno e per altre ore dallo stesso docente in una disciplina – Salvatore Nocera ribadisce la propria opinione, secondo cui serve invece «una scelta professionale a monte, per la carriera del sostegno o per l’insegnamento di una disciplina curricolare». Si tratta di una questione solo apparentemente “tecnica”, essendo invece uno snodo molto importante, nel tentativo di garantire una maggiore continuità didattica del sostegno agli alunni con disabilità

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Come la teleriabilitazione ha garantito la continuità assistenziale

Commenti disabilitati su Come la teleriabilitazione ha garantito la continuità assistenziale

L’intesa tra disability manager e assistenti sociali, per una rete sempre più fitta

Commenti disabilitati su L’intesa tra disability manager e assistenti sociali, per una rete sempre più fitta

E ora la vita: i diritti delle persone con autismo

Commenti disabilitati su E ora la vita: i diritti delle persone con autismo

Il Manifesto del Disability Manager

Commenti disabilitati su Il Manifesto del Disability Manager

Lettera aperta di una donna con molta disabilità

Commenti disabilitati su Lettera aperta di una donna con molta disabilità

Il diritto di decidere delle persone con disabilità intellettive

Commenti disabilitati su Il diritto di decidere delle persone con disabilità intellettive

Macigni inaccettabili, che pesano sulla vita di milioni di persone con disabilità

Commenti disabilitati su Macigni inaccettabili, che pesano sulla vita di milioni di persone con disabilità

L’antidoto alla violenza non è più sorveglianza, ma più vita

Commenti disabilitati su L’antidoto alla violenza non è più sorveglianza, ma più vita

L’esperienza del coma vissuta come rinascita

Commenti disabilitati su L’esperienza del coma vissuta come rinascita

“Happy Hand in Tour” a Rimini: sport, creatività e divertimento

Commenti disabilitati su “Happy Hand in Tour” a Rimini: sport, creatività e divertimento

Insieme a Google, per migliorare la vita di chi ha una malattia neuromuscolare

Commenti disabilitati su Insieme a Google, per migliorare la vita di chi ha una malattia neuromuscolare

Un progetto europeo che punta a una reale mobilità per tutti

Commenti disabilitati su Un progetto europeo che punta a una reale mobilità per tutti

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti