Perché la specializzazione nel sostegno non basta più

«C’è il rischio – scrive Carlo Hanau – che migliaia di educatori, ovvero coloro che nei prossimi decenni si prenderanno cura delle persone con disabilità, perdano una reale occasione di formazione permanente. È pertanto urgente un’azione di indirizzo da parte del Consiglio Universitario Nazionale sui vari Dipartimenti e Facoltà coinvolti, affinché si privilegino gli insegnamenti più aderenti alle esigenze professionali degli educatori e più adeguati alle necessità di una società inclusiva per le persone con grave disabilità mentale»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Problemi gravi per i dispositivi medici monouso: sburocratizzare le pratiche

Commenti disabilitati su Problemi gravi per i dispositivi medici monouso: sburocratizzare le pratiche

Al lavoro per migliorare la norma sul “Dopo di Noi”

Commenti disabilitati su Al lavoro per migliorare la norma sul “Dopo di Noi”

Tutti clienti: buone pratiche di accoglienza e accessibilità

Commenti disabilitati su Tutti clienti: buone pratiche di accoglienza e accessibilità

Da Milano a Capo Nord, per informare sulla sclerodermia

Commenti disabilitati su Da Milano a Capo Nord, per informare sulla sclerodermia

Garantire i futuri vaccini a tutte le persone con disabilità

Commenti disabilitati su Garantire i futuri vaccini a tutte le persone con disabilità

Accorciare le distanze tra disabilità e mondo della cultura, turismo e lavoro

Commenti disabilitati su Accorciare le distanze tra disabilità e mondo della cultura, turismo e lavoro

Nessuno sia lasciato indietro!

Commenti disabilitati su Nessuno sia lasciato indietro!

Malattie Rare: alcune immagini possono colpire più di tante parole

Commenti disabilitati su Malattie Rare: alcune immagini possono colpire più di tante parole

A tutela delle famiglie con epilessia e altre patologie croniche invalidanti

Commenti disabilitati su A tutela delle famiglie con epilessia e altre patologie croniche invalidanti

L’arte contemporanea e la scoperta dei valori della tattilità

Commenti disabilitati su L’arte contemporanea e la scoperta dei valori della tattilità

Non ha mai smesso, il Museo Omero, di far “toccare” l’arte

Commenti disabilitati su Non ha mai smesso, il Museo Omero, di far “toccare” l’arte

La beffa di avere 65 anni

Commenti disabilitati su La beffa di avere 65 anni

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti