Perché il fuoco appartiene all’uomo

Questo racconto fa parte della raccolta “Fiabe dal mondo“.

LEGGETE ANCHE: Favole di Leonardo Da VinciFavole con morale

Perché il fuoco appartiene all’uomo

Leggenda dei nativi americani Alabama. Testo (a cura di): Alessia de Falco e Matteo Princivalle

Quando la Terra era giovane, il Fuoco apparteneva all’Orso. L’Orso portava il Fuoco con sé ovunque andasse. Quando faceva freddo, Fuoco teneva al caldo l’Orso e la sua famiglia. Quando era buio, il Fuoco illuminava la strada. Un giorno, l’Orso e la sua famiglia arrivarono in una foresta. L’Orso posò il Fuoco ai margini della foresta mentre lui e la sua famiglia andavano a esplorare. Presto l’Orso scoprì che questa foresta aveva le migliori ghiande che avesse mai assaggiato. Così, si trasferì nelle profondità del bosco per trovare sempre più ghiande e decise di fermarsi a vivere lì.

Quando il Fuoco, ai margini della foresta, finì la legna, gridò all’Orso: “Torna a nutrirmi! Non ho più niente da mangiare”. Ma l’Orso era lontano e non poteva sentirlo. Fu proprio in quel momento che arrivò l’uomo. Vide il Fuoco che stava per spegnersi e gli chiese se poteva aiutare. Il Fuoco gli disse: “Portami della legna e dei bastoni per favore”. L’uomo mise della legna suo Fuoco e lui riprese a fiammeggiare, tutto contento perché aveva molta legna da bruciare. Quando l’uomo scoprì che il Fuoco poteva scaldare e illuminare la notte, lo portò nella sua casa e continuò a dargli legna. Insieme erano felici.

E l’Orso? Quando tutte le ghiande nella foresta finirono, tornò a riprendere il Fuoco ma non c’era più. Girò in lungo e in largo per rintracciarlo e quando finalmente lo trovò nella casa dell’uomo il Fuoco gli disse: “Vattene! Quando avevo fame ti sei dimenticato di te; è stato l’uomo ad aiutarmi e adesso è lui il mio amico”.

perché il fuoco appartiene all'uomo

Leggi Tutto

Fonte portalebambini.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti