Perché i genitori non partecipano alla vita della scuola? Lettera

Un postulato è all’origine dell’allontanamento: “Per demotivare la partecipazione di persone indesiderate agli organi di governo bisogna impedire che siano assunte decisioni strategico – vitali”.

Per decenni tale principio è stato praticato dai dirigenti scolastici per essere, nel 2015, recepito dall’ordinamento.

La legge è stata elusa. L’animus dei decreti del 1974 era: collocare i genitori e gli studenti nell’organismo al vertice della piramide organizzativa.  Il Consiglio di Circolo/d’Istituto aveva potere deliberante su “Elaborazione e adozione degli indirizzi generali”  e “Criteri generali della programmazione educativa”. Le facoltà derivanti riguardavano la dettatura delle regole guida della scuola e il porre vincoli sull’attività di tutti gli organismi della scuola.

La chiave di volta dei decreti delegati era la finalità formativo – educativa: non più la trasmissione del sapere ma la promozione e lo sviluppo di competenze (comportamenti esibiti da chi affronta un compito. Le relative componenti sono capacità/abilità mixate con conoscenza.)

Riformulando. Il Consiglio di Circolo/d’Istituto, responsabile degli aspetti formativi attinenti al rapporto scuola/società:

·       Elenca i traguardi caratterizzanti i diversi indirizzi di studio [competenze generali];

·       Vincola l’attività del Collegio dei docenti:

1)   All’identificazione delle capacità soggiacenti ai traguardi formativi,

2)   Alla scelta degli oggetti disciplinari necessari al loro conseguimento,

3)   Alla formulazione d’ipotesi operative,

4)   Alla valutazione dell’effetto delle decisioni assunte,

5)   Alla gestione del feed-back.

Gli ordini del giorno di convocazione del Consiglio di Circolo/d’Istituto non hanno mai previsto quanto indicato, da cui la demotivazione alla partecipazione di genitori e studenti.

La legge 107 ha voluto “trasformare radicalmente il governo delle istituzioni scolastiche”:

·       Ha depennato la finalità educativa del sistema scolastico;

·       Non ha saputo elencare le “finalità formative prioritarie”, commettendo grossolani errori;

·       Ha modellato la scuola in forma gerarchica, sovrascrivendola alla gestione collegiale;

·       Ha parcellizzato la scuola nei diversi insegnamenti: ha focalizzato il lavoro dei singoli docenti, in spregio della cultura sistemica.

L’articolo Perché i genitori non partecipano alla vita della scuola? Lettera sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Didattica a distanza, non vedenti e ipovedenti: due esperienze, allegati da scaricare e link a risorse utili

Commenti disabilitati su Didattica a distanza, non vedenti e ipovedenti: due esperienze, allegati da scaricare e link a risorse utili

Concorsi scuola docenti, senza parere CSPI bandi pubblicati senza modifiche e senza banca quesiti?

Commenti disabilitati su Concorsi scuola docenti, senza parere CSPI bandi pubblicati senza modifiche e senza banca quesiti?

Perché sono importanti le scuole paritarie. Lettera

Commenti disabilitati su Perché sono importanti le scuole paritarie. Lettera

Evviva i tour didattici, ma in classe chi ci resta? Lettera

Commenti disabilitati su Evviva i tour didattici, ma in classe chi ci resta? Lettera

Coronavirus, Azzolina a riunione ministri Ue. Su Esami di Stato 14 Paesi devono ancora decidere, 4 li hanno cancellati

Commenti disabilitati su Coronavirus, Azzolina a riunione ministri Ue. Su Esami di Stato 14 Paesi devono ancora decidere, 4 li hanno cancellati

Idonei TFA sostegno sono 5000. Quando si specializzeranno?

Commenti disabilitati su Idonei TFA sostegno sono 5000. Quando si specializzeranno?

Congedo straordinario retribuito o aspettativa per gravi motivi familiari: i contributi

Commenti disabilitati su Congedo straordinario retribuito o aspettativa per gravi motivi familiari: i contributi

Maturità 2020: ecco le materie della seconda prova. Latino e greco al classico, matematica e fisica allo scientifico

Commenti disabilitati su Maturità 2020: ecco le materie della seconda prova. Latino e greco al classico, matematica e fisica allo scientifico

Donne più istruite ma necessaria una presenza significativa dei docenti. Lettera

Commenti disabilitati su Donne più istruite ma necessaria una presenza significativa dei docenti. Lettera

Concorso stop appalti di pulizie, Gallo (M5S): assunzioni dal 1° gennaio 2020 confermate

Commenti disabilitati su Concorso stop appalti di pulizie, Gallo (M5S): assunzioni dal 1° gennaio 2020 confermate

Docenti, ATA e Dirigenti Scolastici: cosa ha fatto finora il Governo. [Il testo della Camera]

Commenti disabilitati su Docenti, ATA e Dirigenti Scolastici: cosa ha fatto finora il Governo. [Il testo della Camera]

Lezioni a distanza, preside: alunni fanno furbetti, chiediamo una mano a famiglie

Commenti disabilitati su Lezioni a distanza, preside: alunni fanno furbetti, chiediamo una mano a famiglie

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti