Pararowing e inclusione: due strade che marciano assieme

Disciplina in continua crescita, il pararowing, ovvero il canottaggio praticato da persone con disabilità fisico/motorie, sensoriali e intellettivo/relazionali, si caratterizza da sempre per la sua grande potenzialità inclusiva, essendo praticato da persone con storie anche molto diverse tra loro. Lo dimostrerà bene ancora una volta la dodicesima edizione di “Rowing for Tokyo – Paralympic Games 2020”, tradizionale regata internazionale in programma per il 21 e 22 ottobre a Torino, a cura, come sempre, della Società Canottieri Armida

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti