Orientamento. Le lauree più ricercate dall’industria sono ingegneri e dottori in economia

Il 19% dei laureati messi sotto la lente, circa 20mila giovani, lavora nell’industria. Si tratta in prevalenza di uomini (60%), in particolare nei rami della metalmeccanica e meccanica di precisione, dove la quota di maschi sfiora il 70 per cento. Nel campo dell’edilizia, chimica ed energia e nell’industria manifatturiera, invece, la componente maschile non raggiunge il 60 per cento.

I titoli più richiesti dalle industrie sono laurea in architettura e ingegneria edile-architettura (14%), scienze economico-aziendali (11%), ingegneria meccanica (10%), ingegneria gestionale e civile (entrambe 6%). A seguire, con valori sotto al 5%, laureati in ingegneria elettronica, farmacia, ingegneria per l’ambiente e il territorio, giurisprudenza, biologia, ingegneria aerospaziale, ingegneria chimica e scienze dell’economia. I tempi di inserimento una volta conseguita la laurea sono in media di sei mesi. Nell’industria metalmeccanica e meccanica di precisione sono occupati soprattutto ingegneri meccanici (25%), economisti (13%) e ingegneri gestionali (10%). Nell’edilizia vanno per la maggiore i laureati di architettura e ingegneria edile (53%) e ingegneria civile (20%).
Per chimica ed energia troviamo i laureati in farmacia e farmacia industriale (12%) e scienze economico-aziendali (10%), ma anche in ingegneria meccanica, biologia e ingegneria chimica (tutti al 6%) e scienze chimiche e ingegneria gestionale (entrambe al 5%).

A cinque anni dal titolo il 69% di chi è occupato nell’industria ha un contratto a tempo indeterminato il 52 per cento. La quota sale all’86% tra i laureati inseriti nel ramo della metalmeccanica e meccanica di precisione, mentre scende al 32% per chi opera nell’edilizia.
Il 10% può contare su un contratto a termine e il 15% svolge invece un’attività autonoma, valore che raggiunge il 52% tra quanti sono occupati nell’edilizia e scende al 2% tra i laureati inseriti nella metalmeccanica. Il settore dell’industria, poi, offre retribuzioni nettamente superiori alla media degli occupati in altri settori: 1.594 euro netti mensili contro i 1.390 euro del complesso. In particolare, raggiungono gli stipendi più elevati gli occupati nella metalmeccanica e meccanica di precisione (1.723 euro mensili netti) e nella chimica ed energia (1.673 euro); sono invece inferiori quelle percepite dai laureati occupati nell’edilizia (1.382 euro).

L’articolo Orientamento. Le lauree più ricercate dall’industria sono ingegneri e dottori in economia sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Facebook Comments

redazione

Related Posts

Concorso straordinario, Sasso (Lega): emendamenti per annualità in corso

Commenti disabilitati su Concorso straordinario, Sasso (Lega): emendamenti per annualità in corso

Invalsi, prove al pc per studenti V anno secondaria II grado. Istruzioni

Commenti disabilitati su Invalsi, prove al pc per studenti V anno secondaria II grado. Istruzioni

Concorso straordinario secondaria: cosa studiare, tempi e assunzioni

Commenti disabilitati su Concorso straordinario secondaria: cosa studiare, tempi e assunzioni

Mobilità docenti 2020, delega per farsi compilare la domanda. Guida per immagini

Commenti disabilitati su Mobilità docenti 2020, delega per farsi compilare la domanda. Guida per immagini

Polemiche su progetto Zumba al “Fanti” di Carpi, genitori esprimono vicinanza a docenti e dirigente

Commenti disabilitati su Polemiche su progetto Zumba al “Fanti” di Carpi, genitori esprimono vicinanza a docenti e dirigente

Graduatorie ad esaurimento, vanno lette anche tenendo conto dei depennamenti. Attenzione alle convocazioni

Commenti disabilitati su Graduatorie ad esaurimento, vanno lette anche tenendo conto dei depennamenti. Attenzione alle convocazioni

Estratto conto INPS dipendenti scuole statali e paritarie per verificare eventuali anomalie

Commenti disabilitati su Estratto conto INPS dipendenti scuole statali e paritarie per verificare eventuali anomalie

Immissioni in ruolo docenti al via, istruzioni Lombardia

Commenti disabilitati su Immissioni in ruolo docenti al via, istruzioni Lombardia

Concorso straordinario infanzia e primaria, voti bassi. Maestre: per commissione grave non essere esperti in ipertesto

Commenti disabilitati su Concorso straordinario infanzia e primaria, voti bassi. Maestre: per commissione grave non essere esperti in ipertesto
<a href=#Maturità2019, al via mercoledì con la prova di Italiano, ammesso il 96,3% degli iscritti" title="#Maturità2019, al via mercoledì con la prova di Italiano, ammesso il 96,3% degli iscritti"/>

#Maturità2019, al via mercoledì con la prova di Italiano, ammesso il 96,3% degli iscritti

Commenti disabilitati su #Maturità2019, al via mercoledì con la prova di Italiano, ammesso il 96,3% degli iscritti

Aumenti stipendiali. Fedeli: no bonus merito e 500 euro nello stipendio. Sarebbero tassati e dimezzati

Commenti disabilitati su Aumenti stipendiali. Fedeli: no bonus merito e 500 euro nello stipendio. Sarebbero tassati e dimezzati

Graduatoria interna di istituto, continuità di servizio e trasferimento da sostegno a posto comune

Commenti disabilitati su Graduatoria interna di istituto, continuità di servizio e trasferimento da sostegno a posto comune

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti