Orgogliosamente insegnante: immeritevole ma splendido lavoro. Lettera

Lettera

Non uso ossessivamente le TIC in quanto funzionano a giorni alterni o non esistono proprio, mi sporco ancora trogloditicamente le mani e i vestiti di gesso (a volte comprato da me).

Non applico le metodologie più modaiole limitandomi a svolgere la mia noiosissima lezione frontale in modo diverso da classe in classe adottando e adattando il metodo alle diverse esigenze affinché sia efficace…non saprei però dargli un nome trendy…flipped cooperative learning??? Boh, mi importa solo che funzioni.

Non faccio il saltimbanco per coinvolgere i sonnacchiosi e catatonici alunni reduci da estenuanti sessioni di Fortnite ma mi limito a spiegare mille volte finché anche i banchi non hanno capito…cerco di incrociare almeno una volta quei 54 occhi per dedurre a che livello di attenzione e comprensione siamo e prendere gli opportuni provvedimenti.

Non adotto fantascientifiche metodiche inclusive se non l’obsoleta empatia e l’esperienza professionale che tentano di dare un’anima anche alla più arida mappetta concettuale, concessa solo nei casi veramente necessari e non come scorciatoia sanatoria per dribblare il problema o ospedalizzare bambini normalissimi.

Non partecipo e non propongo accattivanti progetti da marketing aziendale…mi limito a passare i pomeriggi alla ricerca di materiali e attività coinvolgenti atti a rendere la lezione meno pesante e più interattiva…semplicemente non definisco le mie iniziative con burocratiche denominazioni e corrispettivi economici …le faccio e basta, se funzionano le ripropongo altrimenti le casso.

Non sono presenzialista a tutti i corsi di (de)formazione professionale…ho fatto quelli che mi servivano per imparare cose nuove e per il resto mi fido dell’esperienza maturata in 25 anni in classe….non ho bisogno che un esperto di una scuola polo della Val d’Aosta venga a dirmi che se si dispongono i banchi a isole tutto viene meglio…peccato che le nostre aule siano così affollate e malridotte che l’unica isola possibile è quella che non c’è.

Non collaboro nemmeno alla gestione dell’azienda poiché da anni rifiuto ogni incarico gratuito o malpagato e mi limito a fare volontariamente ciò che mi piace e ritengo necessario per i miei alunni..

Insomma la mia vita scolastica è noiosamente con e per la classe, un legame esclusivo che difendo con le unghie e con i denti da chiunque voglia invaderlo con iniziative di marketing aziendale…io coltivo menti non pomodori e aborro ogni sistema produttivo calato a forza su questa realtà ancora così splendidamente umana.

Pazienza se non avrò mai la mia medaglia, se sentirò ripetermi ogni giorno che sono arcaica…finora nessun mio alunno si è lamentato di me… lasciatemi fare in pace il mio immeritevole ma splendido lavoro.

L’articolo Orgogliosamente insegnante: immeritevole ma splendido lavoro. Lettera sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Tempo di scrutini con alunni, genitori e avvocati che affilano le armi. Lettera

Commenti disabilitati su Tempo di scrutini con alunni, genitori e avvocati che affilano le armi. Lettera

Studenti ripetenti tutti insieme in una classe: così sono uguali e motivati

Commenti disabilitati su Studenti ripetenti tutti insieme in una classe: così sono uguali e motivati

Coronavirus, bambini positivi: a Roma chiude centro estivo

Commenti disabilitati su Coronavirus, bambini positivi: a Roma chiude centro estivo

Boccia: autonomia differenziata punto fermo del Governo, presto legge quadro

Commenti disabilitati su Boccia: autonomia differenziata punto fermo del Governo, presto legge quadro

Sospeso dall’insegnamento per sei mesi il professore che postava su FB frasi contro Liliana Segre. Il servizio delle Iene

Commenti disabilitati su Sospeso dall’insegnamento per sei mesi il professore che postava su FB frasi contro Liliana Segre. Il servizio delle Iene

Miur: insegnante di sostegno è assegnato alla classe, non al singolo alunno

Commenti disabilitati su Miur: insegnante di sostegno è assegnato alla classe, non al singolo alunno

Organico dirigenti 2019/20: posti 7.859. Meno 77 rispetto allo scorso anno. Numeri per Regione

Commenti disabilitati su Organico dirigenti 2019/20: posti 7.859. Meno 77 rispetto allo scorso anno. Numeri per Regione

Graduatorie ad esaurimento, valutazione servizio nelle nuove classi di concorso. Un esempio

Commenti disabilitati su Graduatorie ad esaurimento, valutazione servizio nelle nuove classi di concorso. Un esempio

Coronavirus, scuole chiuse e personale ATA: nessun obbligo di fruire delle ferie. Quando è esentato dal servizio

Commenti disabilitati su Coronavirus, scuole chiuse e personale ATA: nessun obbligo di fruire delle ferie. Quando è esentato dal servizio

Maturità 2019, prove scritte: tempistica, struttura e correzione

Commenti disabilitati su Maturità 2019, prove scritte: tempistica, struttura e correzione

Riapertura scuola, Pd scrive ad Azzolina: trovare soluzioni con urgenza

Commenti disabilitati su Riapertura scuola, Pd scrive ad Azzolina: trovare soluzioni con urgenza

TFA Sostegno, tutelare anche in Emilia – Romagna il diritto allo studio

Commenti disabilitati su TFA Sostegno, tutelare anche in Emilia – Romagna il diritto allo studio

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti