Ore lavorative docenti, anche per il Miur sono 18. E il lavoro “dietro le quinte”? Lettera

Rimane per me un mistero perché debbano essere valutate solo le ore frontali con gli studenti. Chiunque conosca la didattica sa che, per un insegnante serio e responsabile, dietro ogni ora di lezione in classe ce ne è ALMENO un’altra “dietro le quinte”.

La preparazione del contenuto, la scelta del tipo di lezione (che varia a seconda del tipo di classe che si ha di fronte), l’aggiornamento sull’argomento da svolgere, gli strumenti didattici da utilizzare (laboratorio, strumenti multimediali, videoproiezione…), l’allestimento dei compiti in classe e soprattutto la loro correzione portano via sempre molto più tempo della lezione stessa. Senza contare le numerose ore di consigli, collegi, riunioni per organizzare progetti, CLIL, PON e quant’altro che sono sotto gli occhi di tutti. Diciotto ore?!? La punta dell’iceberg!!! Nessuno si sognerebbe di ridurre il lavoro di un attore o di un atleta alle mere ore di recitazione o della performance sportiva. Così come noi docenti sappiamo che ciò che scaturisce da una semplice verifica di ogni ragazzo è il risultato anche delle ore di applicazione domestica. Ma per i docenti sembra che il discorso cambi!

Ciò che più impressiona e ferisce è che questo grossolano e offensivo errore venga compiuto proprio da chi ci si aspetta che conosca meglio il nostro lavoro: il MIUR.

Questo è il principale modo per svilire e umiliare la nostra professione oltre che per dimostrare incompetenza nel valutarla. E ciò porta alla indifferenza verso il progresso culturale del paese. E qui si trova anche il motivo per cui gli insegnanti europei hanno tutti retribuzioni maggiori di quelli italiani. Perché viene loro riconosciuto (e molto!) il lavoro fuori della classe. È ora che il Ministero dell’Istruzione si ammoderni e non rimanga provinciale e sclerotizzato su una didattica vetusta! Se i responsabili non sono in grado di valutare le ore “extraclasse” dovranno ingegnarsi a trovare il modo per farlo, magari “copiando” da chi è più aggiornato: negli altri paesi il lavoro del prof non è “nascosto” perché i docenti vengono forniti di un ufficio dove si svolge tutto il lavoro pomeridiano e dove vengono forniti loro PC, cancelleria, fotocopiatrice, libri e quant’altro e non si può dire loro impunemente che lavorano SOLO 18 ore!

L’articolo Ore lavorative docenti, anche per il Miur sono 18. E il lavoro “dietro le quinte”? Lettera sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Telecamere in tutte le scuole, Salvini “richieste anche da alcuni insegnanti”

Commenti disabilitati su Telecamere in tutte le scuole, Salvini “richieste anche da alcuni insegnanti”

Il digitale a Scuola, un’opportunità o un disastro? Punti di forza e rischi, esprimi la tua opinione

Commenti disabilitati su Il digitale a Scuola, un’opportunità o un disastro? Punti di forza e rischi, esprimi la tua opinione

Impronte digitali Presidi e Ata, norma sarà cancellata con il Decreto scuola

Commenti disabilitati su Impronte digitali Presidi e Ata, norma sarà cancellata con il Decreto scuola

Coronavirus e Decreto “cura Italia”, estesi i permessi 104/92 e 15 giorni congedo al 50%

Commenti disabilitati su Coronavirus e Decreto “cura Italia”, estesi i permessi 104/92 e 15 giorni congedo al 50%

Corsi fisica moderna per docenti, iscrizione su SOFIA entro il 15 luglio

Commenti disabilitati su Corsi fisica moderna per docenti, iscrizione su SOFIA entro il 15 luglio

24 mesi personale AA, nuove certificazioni informatiche valide

Commenti disabilitati su 24 mesi personale AA, nuove certificazioni informatiche valide

Apprendimento ed intelligenza emotiva, webinar gratuito adesso in diretta

Commenti disabilitati su Apprendimento ed intelligenza emotiva, webinar gratuito adesso in diretta

Bambina accusa malore a scuola: muore in ospedale

Commenti disabilitati su Bambina accusa malore a scuola: muore in ospedale

ATA III fascia, titoli falsi e licenziamento. Supplenza va assegnata al 30 giugno o 31 agosto?

Commenti disabilitati su ATA III fascia, titoli falsi e licenziamento. Supplenza va assegnata al 30 giugno o 31 agosto?

Vincolo triennale: si applica per qualsiasi tipologia di movimento ottenuto

Commenti disabilitati su Vincolo triennale: si applica per qualsiasi tipologia di movimento ottenuto

Il 23 maggio oltre 70.000 studenti insieme contro le mafie

Commenti disabilitati su Il 23 maggio oltre 70.000 studenti insieme contro le mafie

Quota 100, incumulabilità della pensione con i redditi da lavoro, circolare

Commenti disabilitati su Quota 100, incumulabilità della pensione con i redditi da lavoro, circolare

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti