Oggi il percorso è più facile, per le famiglie con paralisi cerebrale infantile

«Anch’io – scrive Anna Maria Gioria – sono nata 52 anni fa con una paralisi celebrale infantile, quando la disabilità era ancora un tabù. Dissero ai miei genitori che non avrei mai camminato né parlato. Oggi, però, cammino e parlo, ho preso due lauree, vivo da sola, lavoro al “Corriere della Sera” e conduco una vita ricca di interessi e amicizie. Per questo sono contenta che esista oggi un’organizzazione come la Fondazione Ariel, rivolta ai bambini che hanno subìto una paralisi celebrale infantile, sostenendo le loro famiglie in un percorso più facile rispetto a quello della mia famiglia»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Un’altra giornata di piacere e leggerezza, da vivere in acqua

Commenti disabilitati su Un’altra giornata di piacere e leggerezza, da vivere in acqua

Al Forum della Non Autosufficienza si parlerà di segregazione della disabilità

Commenti disabilitati su Al Forum della Non Autosufficienza si parlerà di segregazione della disabilità

Un matrimonio tutto all’insegna dell’inclusione

Commenti disabilitati su Un matrimonio tutto all’insegna dell’inclusione

Non solo 2 Aprile

Commenti disabilitati su Non solo 2 Aprile

Una settimana in Puglia, per la cura del Pianeta e delle Persone

Commenti disabilitati su Una settimana in Puglia, per la cura del Pianeta e delle Persone

Quanto ancora dovremo aspettare per avere cure mirate?

Commenti disabilitati su Quanto ancora dovremo aspettare per avere cure mirate?

Battaglia vinta: Martina potrà lavorare e rendersi autonoma!

Commenti disabilitati su Battaglia vinta: Martina potrà lavorare e rendersi autonoma!

Persone con disabilità in Lombardia: quale futuro?

Commenti disabilitati su Persone con disabilità in Lombardia: quale futuro?

La Direttiva Europea sull’accessibilità: il puzzle è tutt’altro che completo

Commenti disabilitati su La Direttiva Europea sull’accessibilità: il puzzle è tutt’altro che completo

La seconda “maratona” di seminari in rete sulle persone con sindrome di Down

Commenti disabilitati su La seconda “maratona” di seminari in rete sulle persone con sindrome di Down

Perché spendere tanto per una struttura, e poi farla andare in malora?

Commenti disabilitati su Perché spendere tanto per una struttura, e poi farla andare in malora?

Anche il Carnevale può diventare un bel momento di autonomia

Commenti disabilitati su Anche il Carnevale può diventare un bel momento di autonomia

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti