Nuovo Governo, DiSAL: nel programma principi condivisibili, ma andranno attuati

Preside lascia la scuola

Oggi un nuovo Governo si insedia: quali aspettative per il mondo della scuola e dei giovani? Che considerazione viene riservata alla scuola, alla sua autonomia ed alla sua gestione?

Il riferimento è il Programma di Governo articolato in 29 punti di indirizzo.  Ecco quelli in cui si fa cenno alla scuola ed alla sua gestione:

p.to 1) con riferimento alla legge di bilancio per il 2020 sono prioritari: (…) le misure di sostegno alle famiglie e ai disabili, (…) le misure di deburocratizzazione e di semplificazione amministrativa, (…) nonché l’incremento della dotazione delle risorse per la scuola (…);

p.to 5) è essenziale investire sulle nuove generazioni, vera risorsa per il futuro del Paese, al fine di garantire a tutti la possibilità di svolgere un percorso di crescita personale, sociale, culturale e professionale nel nostro Paese (…);

p.to 20) è necessario completare il processo di autonomia differenziata, giusta e cooperativa, che salvaguardi il principio di coesione nazionale e di solidarietà, la tutela dell’unità giuridica e economica (…);

p.to 22) occorre tutelare i beni comuni, a partire dalla scuola pubblica: è necessario intervenire contro le classi troppo affollate e valorizzare, anche economicamente, il ruolo dei docenti, potenziare il piano nazionale per l’edilizia scolastica e garantire la gratuità del percorso scolastico per gli studenti provenienti da famiglie con redditi medio-bassi, contrastare la dispersione scolastica e il bullismo (…).

Parole e principi che, nella loro genericità, non possono non essere condivisibili in questi tempi di emergenza educativa, ma che si potranno valutare solo quando saranno presentate dal Governo le conseguenti linee attuative e le proposte operative.

Si può rilevare, tuttavia, che nella filigrana dei punti programmatici del governo M5s-Pd è presente l’intento di intervenire a vantaggio della scuola, dei giovani, delle famiglie e dei disabili: un buon segnale?

Ma quali punti del Programma avranno davvero la priorità? Saranno autenticamente valorizzate le realtà rappresentative del mondo scolastico, i suoi attori e le famiglie? Ci sarà spazio per una visione sussidiaria che potenzi l’autonomia delle istituzioni scolastiche e che valorizzi il protagonismo degli operatori della scuola e dei soggetti del sistema pubblico di istruzione statale e paritario?

Comincia un nuovo anno scolastico e, con esso, un nuovo Governo.

Un saluto di benvenuto, allora, al Ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti con l’augurio che si impegni per lo sviluppo di quel ‘bene comune’ che è la scuola, insieme ai suoi protagonisti: alunni, famiglie, dirigenti scolastici e docenti, valorizzando il nuovo che nasce ogni giorno negli ambienti scolastici, dotandolo di risorse e di strumenti operativi semplici ed efficaci, garantendo l’autentica libertà di educazione per tutti.

DiSAL offre la disponibilità al dialogo ed alla collaborazione.

L’articolo Nuovo Governo, DiSAL: nel programma principi condivisibili, ma andranno attuati sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

“Non ho mai parlato così tanto col mio prof”: in tempo di coronavirus scuola della relazione. Lettera

Commenti disabilitati su “Non ho mai parlato così tanto col mio prof”: in tempo di coronavirus scuola della relazione. Lettera

Paritarie, Toccafondi: “Nel 2017 è un paradosso continuare a dividersi tra chi pensa che la scuola in Italia sia pubblica e privata; la scuola è tutta pubblica”

Commenti disabilitati su Paritarie, Toccafondi: “Nel 2017 è un paradosso continuare a dividersi tra chi pensa che la scuola in Italia sia pubblica e privata; la scuola è tutta pubblica”

Coronavirus: studenti d’accordo con chiusure, per 1 su 5 scuola a distanza

Commenti disabilitati su Coronavirus: studenti d’accordo con chiusure, per 1 su 5 scuola a distanza

Coronavirus, reddito di emergenza da 600 euro anche per precari e irregolari. In arrivo anche buoni spesa

Commenti disabilitati su Coronavirus, reddito di emergenza da 600 euro anche per precari e irregolari. In arrivo anche buoni spesa

Utilizzazioni 2019/20: chi, come e quando può presentare domanda

Commenti disabilitati su Utilizzazioni 2019/20: chi, come e quando può presentare domanda

Coronavirus, sottosegretario De Cristofaro si sbilancia: non rientro a scuola è largamente probabile

Commenti disabilitati su Coronavirus, sottosegretario De Cristofaro si sbilancia: non rientro a scuola è largamente probabile

Lunar City, il documentario che preannuncia la colonizzazione della Luna. Dal 2024

Commenti disabilitati su Lunar City, il documentario che preannuncia la colonizzazione della Luna. Dal 2024

Gallone (FI): questo Governo non è all’altezza della sfida della ripartenza

Commenti disabilitati su Gallone (FI): questo Governo non è all’altezza della sfida della ripartenza

Boschi (IV): insegnanti aiutano ragazzi a diventare donne e uomini

Commenti disabilitati su Boschi (IV): insegnanti aiutano ragazzi a diventare donne e uomini

Quasi 4 milioni di euro per paritarie infanzia. Finanziamenti in Piemonte

Commenti disabilitati su Quasi 4 milioni di euro per paritarie infanzia. Finanziamenti in Piemonte

Civati – Grillo (Possibile): dove reperisce risorse per la scuola il governo?

Commenti disabilitati su Civati – Grillo (Possibile): dove reperisce risorse per la scuola il governo?

Decreto PAS e concorso straordinario docenti 3 anni di servizio, ecco il testo presentato ieri al Consiglio dei Ministri

Commenti disabilitati su Decreto PAS e concorso straordinario docenti 3 anni di servizio, ecco il testo presentato ieri al Consiglio dei Ministri

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti