Nuovi concorsi 2018, si troveranno commissari per pochi euro? Ancora senza retribuzione quelli del 2016 in molte regioni

Non sappiamo ancora quanto saranno retribuiti i commissari che si proporranno per la valutazione dei colleghi, ma di certo non si sono ancora placate le polemiche relative al concorso 2016.

La denuncia arriva dal sindacato ASA Scuola, che resta basito dalle ultime dichiarazioni del Ministro Fedeli (rilasciate durante la conferenza programmatica del PD); in pratica il sindacato sottolinea che ad oggi in molte regioni italiane i presidenti ed i commissari del Concorso a cattedra bandito nel 2016, non sono stati ancora pagati.

«Il reclutamento del Concorso a cattedra bandito nel 2016 è stato molto difficile – sottolinea il segretario del sindacato ASA Scuola, Stefano Guarnera – in quanto le condizioni proposte erano veramente “ridicole”

“I docenti – prosegue il segretario – hanno comunque accettato, per spirito di servizio e abnegazione. Hanno dovuto inoltre anticipare personalmente le spese di vitto, alloggio e spostamenti che ad oggi, a più di un anno, non sono neanche state rimborsate! Gli insegnanti in questione, sono stati costretti a fruire di ferie e permessi personali al fine di espletare il proprio compito, affrontando trasferte e pernottamenti fuorisede, senza avere riconosciute, come detto, neanche le spese. Mi chiedo: come fa il Ministro ad annunciare altre procedure concorsuali?”.

L’esempio cade sui Presidenti e Commissari dei concorsi di scuola dell’Infanzia e Primaria in Sicilia, che da tutta la regione si sono recati a proprie spese per un anno, tutti i fine settimana, nel capoluogo di Regione, per espletare la procedura concorsuale, senza aver avuto alcun esonero dal servizio e dovendo obbligatoriamente fruire in quel periodo di ferie e permessi personali, che avrebbero forse potuto sfruttare in modo diverso. Durante i circa 9 mesi di intenso lavoro, hanno dovuto anticipare di tasca migliaia di euro per vitto, alloggio e spostamenti che ad oggi non sono ancora stati rimborsati. Condizione comunque comune a tante altre regioni.

«Oltre a sminuire la professionalità di commissari e presidenti di commissione – continua Stefano Guarnera – il Ministro ad oggi continua a non dare risposte sulla tempistica prevista per questi rimborsi spese, che considerati gli stipendi bassi del comparto, mettono a dura prova le finanze personali e familiari di commissari e presidenti che hanno anticipato 3-4 mensilità di stipendi, senza aver avuto alcun rimborso.

In chiusura Guarnera lancia un appello: «E’ ormai tempo di rivedere le regole previste per gli esaminatori delle procedure concorsuali, proprio per valorizzare le competenze e la professionalità di molti insegnanti e migliorare il mondo della scuola.».

L’articolo Nuovi concorsi 2018, si troveranno commissari per pochi euro? Ancora senza retribuzione quelli del 2016 in molte regioni sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

https://www.orizzontescuola.it/nuovi-concorsi-2018-si-troveranno-commissari-euro-ancora-senza-retribuzione-del-2016-molte-regioni/

Leggi Tutto

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

adminreal

Related Posts

Centemero (FI), da Buona scuola troppe criticità

Commenti disabilitati su Centemero (FI), da Buona scuola troppe criticità

Maturità “decapitata” dal Coronavirus studenti perdono una fondamentale esperienza di vita. Lettera

Commenti disabilitati su Maturità “decapitata” dal Coronavirus studenti perdono una fondamentale esperienza di vita. Lettera

Concorso straordinario secondaria per ruolo e abilitazione, CSPI: docenti con tre anni sostegno dovrebbero partecipare

Commenti disabilitati su Concorso straordinario secondaria per ruolo e abilitazione, CSPI: docenti con tre anni sostegno dovrebbero partecipare

Didattica a distanza, FIRST: necessario convocare GLHO per valutare modalità migliore

Commenti disabilitati su Didattica a distanza, FIRST: necessario convocare GLHO per valutare modalità migliore

Appalti pulizie, entro settembre seconda procedura per chi ha 5 anni di servizio

Commenti disabilitati su Appalti pulizie, entro settembre seconda procedura per chi ha 5 anni di servizio

Coronavirus, fase 2 dal 4 maggio? Boccia: non c’è una data, si andrà per gradi

Commenti disabilitati su Coronavirus, fase 2 dal 4 maggio? Boccia: non c’è una data, si andrà per gradi

Disabilità, Forza Italia: mancano insegnanti di sostegno, garantire inclusione e diritto allo studio

Commenti disabilitati su Disabilità, Forza Italia: mancano insegnanti di sostegno, garantire inclusione e diritto allo studio

Graduatorie ad esaurimento 2019/22, ecco le provvisorie. Aggiunta Ancona

Commenti disabilitati su Graduatorie ad esaurimento 2019/22, ecco le provvisorie. Aggiunta Ancona

Regionalizzazione, Salvini accelera: “Se qualcuno ha dubbi se li faccia passare”

Commenti disabilitati su Regionalizzazione, Salvini accelera: “Se qualcuno ha dubbi se li faccia passare”

Educare al corretto utilizzo dei media: un concorso premia i migliori progetti

Commenti disabilitati su Educare al corretto utilizzo dei media: un concorso premia i migliori progetti

PAS docenti con 3 annualità, gli step per la stabilizzazione nella proposta dei sindacati

Commenti disabilitati su PAS docenti con 3 annualità, gli step per la stabilizzazione nella proposta dei sindacati

Sasso (Lega): Azzolina vuole bandire concorsi, 60.000 precari a rischio disoccupazione. Intervenga Mattarella

Commenti disabilitati su Sasso (Lega): Azzolina vuole bandire concorsi, 60.000 precari a rischio disoccupazione. Intervenga Mattarella

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti