Non volevo morire vergine

Tratto dall’omonimo libro, il reading teatrale “Non volevo morire vergine”, di e con Barbara Garlaschelli, scrittrice con tetraplegia, parla con ironia del tema della sessualità delle donne con disabilità. Per il 3 dicembre, in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, ne è in programma una rappresentazione a Imola (Bologna), promossa dall’Istituto Riabilitativo Montecatone, cui seguiranno un dibattito e altre testimonianze, alla presenza dell’Autrice

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Autismo: il giusto ritmo all’insegna dell’armonia

Commenti disabilitati su Autismo: il giusto ritmo all’insegna dell’armonia

Invalidità civile e minorazione visiva: un esempio da seguire

Commenti disabilitati su Invalidità civile e minorazione visiva: un esempio da seguire

Le persone con Malattia Rara: un’emergenza nell’emergenza

Commenti disabilitati su Le persone con Malattia Rara: un’emergenza nell’emergenza

Una buona cooperazione allo sviluppo fa bene a tutte le persone con disabilità

Commenti disabilitati su Una buona cooperazione allo sviluppo fa bene a tutte le persone con disabilità

L’importanza dell’alfabetizzazione Braille

Commenti disabilitati su L’importanza dell’alfabetizzazione Braille

I Centri Diurni devono riabilitare e non diventare spazi/parcheggio

Commenti disabilitati su I Centri Diurni devono riabilitare e non diventare spazi/parcheggio

Vincere facendo bene agli altri: il terzo Premio Inclusione 3.0

Commenti disabilitati su Vincere facendo bene agli altri: il terzo Premio Inclusione 3.0

“Rieti senza barriere”, per abbattere le barriere culturali

Commenti disabilitati su “Rieti senza barriere”, per abbattere le barriere culturali

La SIDIMA incontra le Istituzioni

Commenti disabilitati su La SIDIMA incontra le Istituzioni

Vedenti e non vedenti che ballano insieme e le differenze scompaiono

Commenti disabilitati su Vedenti e non vedenti che ballano insieme e le differenze scompaiono

Vita indipendente: la realtà è un po’ più contraddittoria

Commenti disabilitati su Vita indipendente: la realtà è un po’ più contraddittoria

I Genitori Tosti e il riconoscimento del caregiver familiare come lavoratore

Commenti disabilitati su I Genitori Tosti e il riconoscimento del caregiver familiare come lavoratore

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti