Non possiamo educare i bambini se non educhiamo noi stessi

I bambini sono come il cemento umido, tutto quello che li colpisce lascia un’impronta.
Haim G. Ginott

L’educazione è innanzitutto educazione di se stessi, non può ridursi a un insieme di tecniche o concetti; l’educatore non educa poiché segue un metodo (altrimenti potremmo delegare l’educazione dei nostri bambini alle macchine) ma perché è umano; questa verità era chiara già ai pedagogisti e ai filosofi greci. Nel corso di questa breve riflessione vi suggeriamo tre aspetti dell’auto-educazione che riteniamo importanti.

Educarci alla parola
Le scuole, di nessun ordine e grado, ci educano all’uso delle parole: studiamo la grammatica, la composizione e parafrasiamo i testi letterari, eppure nessuno ci insegna che le parole hanno una forza quasi magica. Ci sono parole che pesano come macigni e altre che ci rendono forti, tanto da sollevare qualsiasi peso; ci sono parole che curano e parole che distruggono. Ciascuno di noi deve educarsi alla parola, perché è attraverso le nostre parole (oltre che attraverso l’esempio) che accompagneremo i nostri bambini alla scoperta della vita.

APPROFONDIMENTO CONSIGLIATO: Le parole non sono incolori

Educarci all’azione e alla cura di se
L’educazione è azione; le parole sono strumenti molto potenti, ma non bastano. Ciascuno di noi, per educare, deve imparare a prendersi cura di sé attraverso i piccoli gesti quotidiani. Il nostro benessere passa da quello che facciamo tutti i giorni, dai piccoli gesti quotidiani, dalle abitudini che costituiscono il nostro ”stile di vita”. Condurre uno stile di vita salutare e evitare i comportamenti dannosi significa educare attraverso le proprie azioni, che sono uno degli strumenti più efficaci a nostra disposizione.

Educarci alla virtù
Cosa sappiamo delle nostre virtù? Cosa sappiamo dei nostri punti di forza e dei modi in cui possiamo metterli al servizio della società? Possiamo educare in modo autentico se non sappiamo in quali campi siamo forti e in quali siamo più deboli? A nostro avviso no; l’educazione alla virtù (ovvero a individuare e sfruttare i nostri punti di forza e a lavorare su quelli che vorremmo migliorare) è indispensabile per conoscersi ed apprezzarsi, ma soprattutto per scoprire gli strumenti più efficaci attraverso i quali, in base ai nostri tratti caratteristici, potremo educare gli altri.

Leggi Tutto

Fonte portalebambini.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

portaleducatori

Related Posts

Come creare un clima positivo e rispettoso per affrontare la realtà

Commenti disabilitati su Come creare un clima positivo e rispettoso per affrontare la realtà

Elisabeth, 7 anni, sarà la prima bambina al mondo ad inviare qualcosa sulla Luna.

Commenti disabilitati su Elisabeth, 7 anni, sarà la prima bambina al mondo ad inviare qualcosa sulla Luna.

Stella

Commenti disabilitati su Stella

Poesie di fine anno scolastico

Commenti disabilitati su Poesie di fine anno scolastico

Arrigo

Commenti disabilitati su Arrigo

Riscopriamo la genitorialità autentica

Commenti disabilitati su Riscopriamo la genitorialità autentica

Il mito di Iris

Commenti disabilitati su Il mito di Iris

Adolfo

Commenti disabilitati su Adolfo

Aisha

Commenti disabilitati su Aisha

Cavalli da colorare

Commenti disabilitati su Cavalli da colorare

Proteggiamo l’ambiente con una bomba di semi

Commenti disabilitati su Proteggiamo l’ambiente con una bomba di semi

Anna

Commenti disabilitati su Anna

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti