Nessuna considerazione per il progetto di vita di quelle persone autistiche

«Ancora una volta le famiglie assistono inermi a decisioni calate dall’alto, senza alcuna condivisione e un piano individuale adeguato e senza nessuna considerazione del progetto di vita di ognuna di quelle persone»: così le Associazioni ANGSA Sassari, ANGSA Sardegna e Diversamente contestano la decisione assunta dall’ATS Sardegna, riguardante la dimissione improvvisa e forzata di sei persone autistiche gravi da una struttura di Sassari, per trasferirle a una diversa Comunità della città sarda

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti