Nei prossimi 5 anni serviranno 600.000 esperti per la green economy

Così Francesco Profumo, Presidente dell’Acri, fotografa uno dei cambiamenti necessari in Italia in occasione del convegno “Sud, il lavoro c’è ma non si trova”, organizzato dal Mattino a Napoli.

“L’Italia – spiega Profumo – vive una strana situazione, con un tasso di disoccupazione oltre l’11% ma anche 250.000 posti che non trovano personale. C’è un mismatching tra domanda e offerta di lavoro causa dei cambiamenti dei modelli: le generazioni precedenti avevano un modello industriale della vita. Andavano a scuola, all’università, lavoravano per 40 anni e poi in quiescenza”.

Sul tema interviene anche Fabrizio Saccomanni, presidente di Unicredit, che sottolinea come il problema della fuga dei giovani dal Sud: “deve essere affrontato con politiche attive del lavoro, migliorando il match tra domanda e offerta. Dal punto di vista del governo serve un ambiente più favorevole all’impresa, snellendo le procedure burocratiche e facilitando l’accesso ai mercati e al credito, un lavoro che va fatto insieme da banche e Stato”.

Saccomanni parlando dello sviluppo del Sud annuncia anche che “il 27 giugno a Vienna presenteremo le opportunità offerte dalle Zes agli investitori austriaci interessati a investire nel Mezzogiorno beneficiando degli incentivi previsti”.

Secondo l’ultimo rapporto Excelsior di Unioncamere e Anpal nei prossimi 5 anni le imprese industriali cercheranno in Italia 270mila unità nel settore della digital transformation mentre nel comparto della eco sostenibilità occorreranno circa 600mila esperti nella gestione dell’energia, nel marketing ambientale, nella chimica verde.

L’articolo Nei prossimi 5 anni serviranno 600.000 esperti per la green economy sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Concorso scuola secondaria, partecipazione docente di ruolo con laurea per altra classe di concorso

Commenti disabilitati su Concorso scuola secondaria, partecipazione docente di ruolo con laurea per altra classe di concorso

Pensione anticipata: quando la domanda di pensionamento

Commenti disabilitati su Pensione anticipata: quando la domanda di pensionamento

Ciampi (PD): persi 15 mesi per adeguamento infrastrutturale scuole ma ex Ministro aveva tempo per viaggi personali

Commenti disabilitati su Ciampi (PD): persi 15 mesi per adeguamento infrastrutturale scuole ma ex Ministro aveva tempo per viaggi personali

Ed. Civica alle superiori, Apidge: va affidata a docenti discipline giuridico-economiche

Commenti disabilitati su Ed. Civica alle superiori, Apidge: va affidata a docenti discipline giuridico-economiche

Sicilia, meno studenti e meno occupati (neet): 2018 anno da dimenticare

Commenti disabilitati su Sicilia, meno studenti e meno occupati (neet): 2018 anno da dimenticare

Esami I e II grado, Azzolina: prove diverse tra le classi

Commenti disabilitati su Esami I e II grado, Azzolina: prove diverse tra le classi

Autista bus per gita positivo alcoltest, Dirigente: controllo preventivo, nessun bambino a bordo

Commenti disabilitati su Autista bus per gita positivo alcoltest, Dirigente: controllo preventivo, nessun bambino a bordo

Preferenze nella domanda di mobilità: quali, se soddisfatte, determinano il vincolo triennale

Commenti disabilitati su Preferenze nella domanda di mobilità: quali, se soddisfatte, determinano il vincolo triennale

Ferie e festività soppresse personale ATA in Part Time

Commenti disabilitati su Ferie e festività soppresse personale ATA in Part Time

Relazione Garante infanzia al Parlamento: “Adulti si prendano le loro responsabilità”

Commenti disabilitati su Relazione Garante infanzia al Parlamento: “Adulti si prendano le loro responsabilità”

Riforma sostegno, PEI: elaborazione e approvazione, caratteristiche e tempistica. Quale modello

Commenti disabilitati su Riforma sostegno, PEI: elaborazione e approvazione, caratteristiche e tempistica. Quale modello

Fedeli, “basta compiti a casa, bisogna lavorare di più in classe”

Commenti disabilitati su Fedeli, “basta compiti a casa, bisogna lavorare di più in classe”

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti