Negli USA la pubblicità rappresenta la disabilità ancora poco e male

Da una recente ricerca volta ad indagare la rappresentazione delle persone con disabilità nelle pubblicità trasmesse in prima serata dalle TV statunitensi, è emerso che, pur essendo le stesse persone con disabilità un quarto della popolazione USA, solo l’1% delle pubblicità includeva la rappresentazione di temi, immagini o argomenti relativi alla disabilità. Ad esclusione, quindi, dei prodotti sanitari e farmaceutici, molto di rado gli annunci pubblicitari mostravano persone con disabilità nella vita di tutti i giorni (lavoro, genitorialità, faccende domestiche o attività ricreative)

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti