Morto il bimbo precipitato in tromba scale a scuola

Le condizioni del bimbo erano sembrate già da subito molto gravi ed era stato operato di emergenza per diminuire la pressione intracranica.

Già da qualche ora, dalle 9.30 di questa mattina, erano partiti gli accertamenti per dichiarare la morte del bimbo che è stata dichiarata intorno alle 17.

Cosa era accaduto

Secondo la ricostruzione delle indagini, il bambino quella mattina aveva  più volte alla maestra di poter andare in bagno, fuori dall’aula ci sarebbe infatti dovuta essere la collaboratrice scolastica, quindi l’insegnante fa uscire l’alunno. Ma le cose non vanno per il verso giusto. La collaboratrice doveva badare al primo e secondo piano, più tardi sarebbe poi dovuto arrivare un altro collaboratore scolastico per la vigilanza durante la ricreazione. Solitamente il personale era sufficiente per la vigilanza, ma venerdì qualcosa va storto: probabilmente la collaboratrice si trova con tre bambini in bagno e avrebbe detto al primo di tornare in aula per fare in modo che possa vigilare sugli altri due. Subito dopo la sciagura.

Secondo le testimonianze raccolte dai carabinieri, accanto alla ringhiera di protezione ci sarebbe stata una sedia dove probabilmente il bambino è salito prima di cadere nel vuoto, perdendo l’equilibrio.

Le indagini

I carabinieri hanno indagato sui fatti ed anche sul regolamento d’istituto. A breve si attendono notizie sull’eventuale iscrizione dei  nomi sul registro degli indagati. Non sarebbero state rilevate delle violazioni delle norme di sicurezza da parte della scuola.

L’articolo Morto il bimbo precipitato in tromba scale a scuola sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Esami terza media, Ancodis: tempi di svolgimento fuori da ogni logica

Commenti disabilitati su Esami terza media, Ancodis: tempi di svolgimento fuori da ogni logica

Bonus 500 euro per smartphone: per gli insegnanti indispensabile per didattica a distanza. Lettera

Commenti disabilitati su Bonus 500 euro per smartphone: per gli insegnanti indispensabile per didattica a distanza. Lettera

Gatto ucciso a scuola da collaboratore scolastico davanti ai bambini

Commenti disabilitati su Gatto ucciso a scuola da collaboratore scolastico davanti ai bambini

Coronavirus, direttiva Pubblica Amministrazione: candidati non troppo vicini nei concorsi e lavoro agile per dipendenti con figli a casa

Commenti disabilitati su Coronavirus, direttiva Pubblica Amministrazione: candidati non troppo vicini nei concorsi e lavoro agile per dipendenti con figli a casa

Meglio togliere la lode dalla Maturità: genera disparità. Lettera

Commenti disabilitati su Meglio togliere la lode dalla Maturità: genera disparità. Lettera

I costi dell’accesso agli atti in un decreto MIUR

Commenti disabilitati su I costi dell’accesso agli atti in un decreto MIUR

Proroga al 27 maggio posti al Sidi per mobilità, vittoria di Pirro

Commenti disabilitati su Proroga al 27 maggio posti al Sidi per mobilità, vittoria di Pirro

Mobilità, quante domande per trasferimento e passaggio di ruolo. I requisiti

Commenti disabilitati su Mobilità, quante domande per trasferimento e passaggio di ruolo. I requisiti

Aumenti stipendiali. Contratto possibile entro 72 ore, arretrati a fine febbraio, aumenti da marzo. Ma chi sarà veramente soddisfatto?

Commenti disabilitati su Aumenti stipendiali. Contratto possibile entro 72 ore, arretrati a fine febbraio, aumenti da marzo. Ma chi sarà veramente soddisfatto?

Procedura straordinaria di abilitazione: consulenza sui requisiti di accesso e classe da scegliere

Commenti disabilitati su Procedura straordinaria di abilitazione: consulenza sui requisiti di accesso e classe da scegliere

Manovra Legge Bilancio 2020: meno di 80 euro aumento stipendio, bonus, docenti sostegno, infanzia, contributo acquisto quotidiani. Novità scuola

Commenti disabilitati su Manovra Legge Bilancio 2020: meno di 80 euro aumento stipendio, bonus, docenti sostegno, infanzia, contributo acquisto quotidiani. Novità scuola

Supplenze, domanda messa a disposizione: quante scuole e province indicare? Ci sono limiti?

Commenti disabilitati su Supplenze, domanda messa a disposizione: quante scuole e province indicare? Ci sono limiti?

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti