Mobilità Diritto A046, non si torna a Sud. La tabella

Complessivamente, sono stati effettuati nel Meridione 34 trasferimenti interprovinciali

Sicilia: trasferimenti interprovinciali n. complessivo 13 (38,2%); previsti dal CCNI n. 8 (42,1%);

Calabria: trasferimenti interprovinciali n. complessivo 4 (11,8%); previsti dal CCNI n. 3 (15,8%); Basilicata: trasferimenti interprovinciali n. complessivo 12 (35,3%) ; previsti dal CCNI n. 5 (26,3%);

Puglia: trasferimenti interprovinciali n. complessivo 2 (5,9%); previsti dal CCNI n. 2 (10,5%);

Campania: trasferimenti interprovinciali n. complessivo 0; previsti dal CCNI n. 0;

Molise: trasferimenti interprovinciali n. complessivo 3 (8,8%); previsti dal CCNI n. 1 (5,3%) di questi un numero pari a 19 è stato assegnato tramite precedenza prevista dal CCNI (57,6% sul totale).

Per quanto riguarda il trend nelle province, non è certo una situazione rosea: in Sicilia quella di Agrigento, con quattro unità, è la realtà che ha evidenziato un maggiore numero di trasferimenti, anche se sono stati tutti assorbiti dalle precedenze; in Calabria, l’unico dato significativo si riscontra a Crotone, con 3 unità di cui 2 con precedenza CCNI; la provincia di Potenza con 8 trasferimenti di cui 2 con precedenza prevista da CCNI costituisce il dato più “vistoso”.

Le ultime quattro regioni non evidenziano valori particolarmente significativi

Puglia: Brindisi trasferimenti interprovinciali n. complessivo 2; previsti dal CCNI n. 2;

Sardegna: Cagliari trasferimenti interprovinciali n. complessivo 5; Nuoro trasferimenti interprovinciali n. complessivo 2;

Molise: Campobasso trasferimenti interprovinciali n. complessivo 3; previsti dal CCNI n. 1).

Per il terzo anno consecutivo, la classe di concorso in questione risulta essere bloccata; tranne qualche isolato docente “fortunato”, si rimane là dove il vituperato (da quasi tutte le forze politiche) algoritmo ha spedito, insindacabile come il giudizio di Minosse nell’Inferno. Ricordiamo che gran parte del personale educativo in questione vanta tanti anni di servizio, anche fuorisede, e spesso un’età non certo verde. Eppure, le dinamiche, sfortunatamente, rimangono invariate: non ci sarebbero posti e, a quanto pare, non se ne vogliono creare. Secondo le dichiarazioni di alcuni esponenti politici, far avvicinare gli esiliati alle proprie famiglie comporterebbe un salasso perla spesa pubblica. Purtroppo, ci saranno, come da tre anni a questa parte, costi, in termini economici ed affettivi, assai onerosi solo per le famiglie dei docenti fuorisede. Ci chiediamo quanto sia giusto.

Un’ulteriore riflessione vogliamo rivolgerla alla situazione dei trasferimenti interprovinciali nella scuola primaria e dell’infanzia: per ottenere l’agognato trasferimento si ricorre con frequenza assai sospetta alla precedenza CCNI. E’ fortemente improbabile pensare che, vista l’insorgenza progressiva di tale fenomeno, statisticamente, tutti i richiedenti abbiano reali patologie. Ci auguriamo che si apra una seria discussione sui numeri e sulle soluzioni più adatte per restituire condizioni di vita e lavoro più ragionevoli soprattutto a chi ha lasciato gli affetti a chilometri di distanza per servire con onestà lo Stato.

Prof. Romano Pesavento

Presidente Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani

L’articolo Mobilità Diritto A046, non si torna a Sud. La tabella sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Abolizione note primaria, Villani (M5S): l’educazione non si insegna con le sanzioni

Commenti disabilitati su Abolizione note primaria, Villani (M5S): l’educazione non si insegna con le sanzioni

Azzolina, Prof. Arcangeli insiste: secondo me è plagio, completerò analisi

Commenti disabilitati su Azzolina, Prof. Arcangeli insiste: secondo me è plagio, completerò analisi

Rottura Miur-sindacati, Toccafondi (IV): scuola non può permettersi ritardi su concorsi

Commenti disabilitati su Rottura Miur-sindacati, Toccafondi (IV): scuola non può permettersi ritardi su concorsi

Decreto scuola, concorso straordinario: alle 19 riunione Conte, Azzolina e maggioranza. M5S: ci aspettiamo soluzioni, non provocazioni

Commenti disabilitati su Decreto scuola, concorso straordinario: alle 19 riunione Conte, Azzolina e maggioranza. M5S: ci aspettiamo soluzioni, non provocazioni

Supplenze sostegno, in Emilia Romagna 80% andranno a docenti senza titolo

Commenti disabilitati su Supplenze sostegno, in Emilia Romagna 80% andranno a docenti senza titolo

Estero: pubblicato calendario ammessi agli orali per concorso DSGA all’estero

Commenti disabilitati su Estero: pubblicato calendario ammessi agli orali per concorso DSGA all’estero

Coronavirus, attivata la pagina web per supportare la didattica a distanza

Commenti disabilitati su Coronavirus, attivata la pagina web per supportare la didattica a distanza

Consigli di classe svolti su Skype comodamente da casa tua, si può: ecco come. Intervista al Dirigente Iaconianni

Commenti disabilitati su Consigli di classe svolti su Skype comodamente da casa tua, si può: ecco come. Intervista al Dirigente Iaconianni

Favara, devastata scuola appena terminata. Vicesindaco: Ripuliremo tutto

Commenti disabilitati su Favara, devastata scuola appena terminata. Vicesindaco: Ripuliremo tutto

Scuola finlandese: meno ore insegnamento, piu’ tecnologia. Ma sicuri sia un buon modello?

Commenti disabilitati su Scuola finlandese: meno ore insegnamento, piu’ tecnologia. Ma sicuri sia un buon modello?

Esami di Stato e le troppe sostituzioni: perché non rendere le domande facoltative? Lettera

Commenti disabilitati su Esami di Stato e le troppe sostituzioni: perché non rendere le domande facoltative? Lettera

Coronavirus, contagiata una studentessa. La preside di Carpi tranquillizza. Le scuole in Emilia potrebbero restare chiuse

Commenti disabilitati su Coronavirus, contagiata una studentessa. La preside di Carpi tranquillizza. Le scuole in Emilia potrebbero restare chiuse

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti