Mobilità, comitati dei docenti esiliati incontrano le OO.SS. in quattro regioni del Sud

La L.107/’15, protagonista della riforma cosiddetta “Buona Scuola” nata dal non ascolto delle parti in causa, ha generato assunzioni che in moltissimi casi stanno costando carissimo ai docenti della scuola pubblica italiana.

Dopo l’entrata in vigore di questa legge il corpo docente è sempre più diviso e di fatto non esiste più una uguaglianza giuridica all’interno di uno stesso settore.

Circa 30 mila assunti nelle ormai tristemente note fasi B e C sono finiti molto lontano dalle proprie regioni di residenza, pilotati da un algoritmo smascherato ormai nel suo sistema fallace.  Questo fatto costituisce da oltre due anni  una vera e propria emergenza sociale tutta del Sud.

L’unica certezza, ad oggi, è che i docenti esiliati da tutte le regioni del Mezzogiorno sono rimasti in numero sostanzialmente immutato, mentre è cresciuta l’emergenza, i disagi sono aumentati, come pure l’esasperazione di molti. Si tratta di intere famiglie in difficoltà, di sofferenze vere, concrete, di persone che sono al limite delle dimissioni.

Le voci dei docenti esiliati continuano a trovare eco nei gruppi e movimenti organizzati che continuano strenuamente a contrastare l’ingiustizia generata dalla L.107/2015.

In tutto il SUD sono circa 30 mila i docenti titolari fuori regione e che quest’anno hanno chiesto il ricongiungimento ai familiari tramite l’assegnazione provvisoria. Ma tantissimi tra loro non l’hanno ottenuta e ricorrono alle vie legali per vedere garantiti i propri diritti e rientrare a casa. I giudici ovunque stanno dando ragione ai docenti: ma quanti di loro possono davvero permettersi di affrontare le spese legali ed i rischi connessi ad una causa giudiziaria?

Sta diventando sempre più paradossale la necessità costante di ricorrere alla giustizia per vedere garantiti i propri diritti di lavoratrice/ lavoratore nel sistema amministrativo scolastico. Questo meccanismo perverso è spia di un cattivo funzionamento dell’istituzione scolastica, che non riesce ormai da anni a stabilire regole certe e corrette per la gestione del proprio personale.

La tavola rotonda con le OO. SS., organizzata di concerto tra le regioni del Sud deve essere solo uno dei primi passi verso la soluzione definitiva di un problema che molti si ostinano ancora a considerare locale e circoscritto, quando ha le dimensioni di una nuova questione meridionale, tutta della scuola e dei suoi docenti.

Nastrini Liberi Uniti

Abruzzo Francesca Carusi

Campania Anna Chianese

Sicilia Anna Dorotea Privitera

Basilicata Magda Dalessandri

Calabria Rosita Ceraldi

Sardegna Silvia Atzeni

L’articolo Mobilità, comitati dei docenti esiliati incontrano le OO.SS. in quattro regioni del Sud sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

https://www.orizzontescuola.it/mobilita-comitati-dei-docenti-esiliati-incontrano-le-oo-ss-quattro-regioni-del-sud/

Leggi Tutto

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

adminreal

Related Posts

Stipendio novembre, ritardo accredito per alcuni docenti e ATA. Risposta di NoiPA

Commenti disabilitati su Stipendio novembre, ritardo accredito per alcuni docenti e ATA. Risposta di NoiPA

Piano riduzione divari istruzione, firmato accordo tra Ministero e ‘Con i Bambini’

Commenti disabilitati su Piano riduzione divari istruzione, firmato accordo tra Ministero e ‘Con i Bambini’

Utilizzazione interprovinciale: si può chiedere solo se la classe di concorso o posto di titolarità è in esubero provinciale

Commenti disabilitati su Utilizzazione interprovinciale: si può chiedere solo se la classe di concorso o posto di titolarità è in esubero provinciale

Regioni potrebbero prolungare chiusura scuole: Conte disponibile

Commenti disabilitati su Regioni potrebbero prolungare chiusura scuole: Conte disponibile

Rilevazione presenze con impronte digitali, Villani (M5S): bene esclusione docenti

Commenti disabilitati su Rilevazione presenze con impronte digitali, Villani (M5S): bene esclusione docenti

Riapertura scuola, IV: sia in presenza, non smembrare classi

Commenti disabilitati su Riapertura scuola, IV: sia in presenza, non smembrare classi

Azzolina: 24.000 posti per concorso straordinario e 25.000 per ordinario. Pronto bando infanzia e primaria, più valore al servizio

Commenti disabilitati su Azzolina: 24.000 posti per concorso straordinario e 25.000 per ordinario. Pronto bando infanzia e primaria, più valore al servizio

Supplenze, quali saranno al 31 agosto e quali al 30 giugno

Commenti disabilitati su Supplenze, quali saranno al 31 agosto e quali al 30 giugno

Contrattazione di Istituto al via, su quali materie. Quando il Dirigente può decidere da solo

Commenti disabilitati su Contrattazione di Istituto al via, su quali materie. Quando il Dirigente può decidere da solo

Vicepresidi, “lavoriamo anche in estate, senza di noi scuole non aprirebbero. Dateci esonero” [INTERVISTA]

Commenti disabilitati su Vicepresidi, “lavoriamo anche in estate, senza di noi scuole non aprirebbero. Dateci esonero” [INTERVISTA]

Didattica a distanza e DSA: una proposta operativa e alcuni consigli utili

Commenti disabilitati su Didattica a distanza e DSA: una proposta operativa e alcuni consigli utili

Mio marito è sfortunato, perché è un diplomato magistrale. Lettera

Commenti disabilitati su Mio marito è sfortunato, perché è un diplomato magistrale. Lettera

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti