Miele, il 75% contaminato da pesticidi della famiglia dei ”neonicotinoidi”

Prodotto dalle api, considerato un alimento nutriente e sano, anche il miele può nascondere qualche pericolo per la salute degli stessi insetti. Il 75% di quello venduto in tutto il mondo è contaminato da pesticidi della famiglia dei ”neonicotinoidi”: sebbene si tratti di presenza di questi pesticidi a concentrazioni inferiori ai valori soglia ammessi dalle autorità competenti dell’Unione Europea per il consumo umano, si tratta di una contaminazione pericolosa per gli insetti impollinatori, in particolare le api stesse. È il risultato di un’indagine globale pubblicata sulla rivista Science e condotta da Edward Mitchell della Université de Neuchâtel in Svizzera.

I neonicotinoidi sono insetticidi derivanti dalla nicotina: possono essere spruzzati sulle foglie, messi nel suolo in forma granulare o usati per trattare i semi. Sono tossici per gli insetti, api comprese. Gli esperti hanno analizzato campioni di miele provenienti da ogni paese del mondo: è emerso che tre campioni su 4 sono positivi per questi pesticidi, il 30% sono contaminati da un singolo neonicotinoide, il 45% da due o più, il 10% ne contiene 4-5 diversi.

Le concentrazioni più elevate sono state riscontrate in mieli provenienti da Europe, Usa e Asia. Il 34% del miele contiene quantitativi di questi pesticidi che sono riconosciuti come davvero dannosi per le api. Tutti gli insetti impollinatori, spiegano gli autori del lavoro, sono dunque a rischio per la diffusione di queste sostanze. Anche se le concentrazioni trovate in questo lavoro non sembrano al momento pericolose per la salute umana, concludono gli autori, servono ulteriori studi in merito, in quanto i neonicotinoidi potrebbero avere anche effetti sull’uomo, sul suo sistema immunitario e sulla crescita.

L’articolo su Science

L’articolo Miele, il 75% contaminato da pesticidi della famiglia dei ”neonicotinoidi” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Facebook Comments

F. Q.

Related Posts

Lignano, sulla spiaggia nasce il parco giochi inclusivo: tutti assieme sulla nave dei pirati

Commenti disabilitati su Lignano, sulla spiaggia nasce il parco giochi inclusivo: tutti assieme sulla nave dei pirati

Sigarette elettroniche sempre più popolari sui social media

Commenti disabilitati su Sigarette elettroniche sempre più popolari sui social media

7 falsi miti su AIDS e HIV ancora troppo diffusi

Commenti disabilitati su 7 falsi miti su AIDS e HIV ancora troppo diffusi

Radioterapia per i tumori, urge innovare e ampliare il parco macchine (specie al Sud)

Commenti disabilitati su Radioterapia per i tumori, urge innovare e ampliare il parco macchine (specie al Sud)

Malattie genetiche, studio dell’università dell’Oregon: “Modificato con successo il Dna, possibile prevenire le ereditarie”

Commenti disabilitati su Malattie genetiche, studio dell’università dell’Oregon: “Modificato con successo il Dna, possibile prevenire le ereditarie”

Nei bambini i vaccini funzionano meno se c’è una carenza di ferro

Commenti disabilitati su Nei bambini i vaccini funzionano meno se c’è una carenza di ferro

Banca Etica: “Il business militare fa male al bilancio e aumenta rischi di corruzione”

Commenti disabilitati su Banca Etica: “Il business militare fa male al bilancio e aumenta rischi di corruzione”

Mali, bambini sotto attacco: ne hanno uccisi 150 e 75 sono feriti durante scontri violenti

Commenti disabilitati su Mali, bambini sotto attacco: ne hanno uccisi 150 e 75 sono feriti durante scontri violenti

La dieta mediterranea «serve» davvero al metabolismo

Commenti disabilitati su La dieta mediterranea «serve» davvero al metabolismo

Bolivia, tra focolai di tensione sociale e fenomeni diffusi di infanzia abbandonata

Commenti disabilitati su Bolivia, tra focolai di tensione sociale e fenomeni diffusi di infanzia abbandonata

Tosse da un mese che non passa mai: che cosa potrebbe essere?

Commenti disabilitati su Tosse da un mese che non passa mai: che cosa potrebbe essere?

Schizofrenia: quanta complessità dentro quell’unica parola

Commenti disabilitati su Schizofrenia: quanta complessità dentro quell’unica parola

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti