Metafore del nuovo governo, tra attesa e ri-conoscimento

Immagine: 

Dialogo tra Sarantis Thanopulos e Ginevra Bompiani
 
Sarantis Thanopulos: “Non c’è attesa, Ginevra, che non ponga la questione del riconoscimento di ciò che è atteso, desiderato o temuto che esso sia: l’arrivo di un ospite, l’accadere di un evento, l’approdo a un luogo nuovo. Cosa ci dice che è proprio ciò che aspettavamo?

leggi tutto

Leggi Tutto

Fonte

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti