Messa a disposizione: invia la mad come docente o personale ATA

Possiedi una laurea triennale e vorresti insegnare? Vuoi lavorare come personale ATA? E’ possibile con l’invio della messa a disposizione (MAD), ovvero la candidatura spontanea e informale prevista dalla normativa scolastica italiana che può essere presentata presso tutte le scuole italiane, per diventare insegnante o personale amministrativo, tecnico e ausiliario (ATA), principalmente per un ruolo di supplenza. 

Infatti in caso di carenza di docenti, se i dirigenti scolastici non trovano nessuno disponibile in graduatoria, contattano insegnanti tramite la messa a disposizioneanche se non hanno tutti i requisiti richiesti normalmente; in base al decreto ministeriale n.39 del 30/01/1998 e successivo n.22 del 9/02/2005, per insegnare infatti è richiesta la laurea specialistica/magistrale e l’abilitazione all’insegnamento. La laurea magistrale rimane il requisito per diventare insegnante di ruolo, ed è indispensabile per partecipare al concorso a cattedra che ci sarà nel 2018, insieme al possesso dei 24 CFU in materie psicopedagogiche.

Tuttavia, nel frattempo, si può inviare tranquillamente la messa a disposizione, perché non c’è alcuna restrizione all’invio: la normativa vigente disciplina le iscrizioni in graduatoria, non la messa a disposizione, non c’è pertanto nessun limite a riguardo, anzi è una risorsa per le scuole che non riescono a reperire docenti con tutti i requisiti.E’ possibile inviare la messa a disposizione anche se già iscritti in graduatoria di seconda o terza fascia, in quanto questo non preclude in nessun modo la propria posizione. Ricordiamo inoltre che ogni laurea magistrale dà accesso a una diversa classe di concorso, ovvero una sigla alfanumerica con la quale si indica l’insieme di materie che possono essere insegnate da un docente. Se si possiede solo la laurea triennale, non si è collegati automaticamente a una classe di concorso. E’ tuttavia il caso di indicare comunque la classe di concorso per cui si potrebbe concorrere in futuro in base alla propria laurea, o quella più vicina al proprio settore di studi, in modo da agevolare le scuole in fase di selezione.

Infine, gli incarichi assegnati tramite messa a disposizione non attribuiscono punteggio ai laureati triennali, ma forniscono ovviamente una retribuzione economica e contributiva, oltre a far acquisire esperienza nel mondo dell’insegnamento, un asset importante da aggiungere al proprio curriculum lavorativo per gli aspiranti docenti. Soprattutto nelle province del Nord, diversi docenti sono stati contattati tramite la messa a disposizione, avendo solo la laurea triennale e a volte anche per materie non prettamente attinenti al proprio titolo di studio. Gli iscritti in graduatoria in seconda e terza fascia acquisiscono invece punteggio se vengono contattati tramite la messa a disposizione, così come i laureati magistrali non iscritti in vista di futuri aggiornamenti.

Sulla piattaforma on-line voglioinsegnare.it è già predisposto un modulo da compilare per l’invio della messa a disposizione. La piattaforma on-line semplifica notevolmente la procedura di invio, tutelando i dati personali, e consentendo di selezionare le zone geografiche specifiche nelle quali inviare la propria messa a disposizione. In pochi clic centinaia di scuole in Italia riceveranno la messa a disposizione di chi aspira a insegnare o lavorare nel mondo dell’istruzione. È possibile in questo modo inviare la propria candidatura lavorativa in modo semplice, veloce ed efficace.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti sulla domanda di messa a disposizione, voglioinsegnare.it ha creato una guida completamente gratuita per l’anno 2017/2018che include tutte le domande più frequenti inerenti alla messa a disposizione, scritta sulla base dei principali dubbi e richieste degli utenti.

INVIA SUBITO LA TUA CANDIDATURA

Per informazioni contatta la segreteria didattica allo 02 40031245

oppure il servizio orientamento via WhatsApp al n. 392 4412842

Diventa insegnante con noi ! iscriviti alla nostra pagina facebook -> CLICCA QUI

L’articolo Messa a disposizione: invia la mad come docente o personale ATA sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

https://www.orizzontescuola.it/messa-disposizione-invia-la-mad-docente-personale-ata-2/

Leggi Tutto

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

adminreal

Related Posts

ATA supplenti: non devono fare i jolly della scuola

Commenti disabilitati su ATA supplenti: non devono fare i jolly della scuola

Il nuovo reato di “revenge porn”: consigli per gli insegnanti

Commenti disabilitati su Il nuovo reato di “revenge porn”: consigli per gli insegnanti

Concorso Dirigenti Scolastici, alcuni docenti bocciati alla prova scritta: chiediamo nuova correzione

Commenti disabilitati su Concorso Dirigenti Scolastici, alcuni docenti bocciati alla prova scritta: chiediamo nuova correzione

Pensioni dal 1° settembre 2020, 33.886 docenti e ATA. I dati per provincia

Commenti disabilitati su Pensioni dal 1° settembre 2020, 33.886 docenti e ATA. I dati per provincia

Diplomati magistrale, CUB: svolto oggi presidio presso USR Piemonte

Commenti disabilitati su Diplomati magistrale, CUB: svolto oggi presidio presso USR Piemonte

Didattica a distanza obbligatoria: fondi per tablet agli studenti e uso carta docente per hardware. Video guida

Commenti disabilitati su Didattica a distanza obbligatoria: fondi per tablet agli studenti e uso carta docente per hardware. Video guida

ITS, Toccafondi: stanziati 50 milioni di euro per il triennio 2018-2020

Commenti disabilitati su ITS, Toccafondi: stanziati 50 milioni di euro per il triennio 2018-2020

Supplenze, risoluzione anticipata del contratto per decesso del titolare: la Corte di Cassazione conferma che non si può

Commenti disabilitati su Supplenze, risoluzione anticipata del contratto per decesso del titolare: la Corte di Cassazione conferma che non si può

Cercasi docente di sostegno disperatamente

Commenti disabilitati su Cercasi docente di sostegno disperatamente

Vip come prof, studenti vorrebbero Alberto Angela commissario d’esame

Commenti disabilitati su Vip come prof, studenti vorrebbero Alberto Angela commissario d’esame

Fare la maestra è un lavoro usurante: problemi a schiena e spalle per il 40%

Commenti disabilitati su Fare la maestra è un lavoro usurante: problemi a schiena e spalle per il 40%

Culpa in vigilando, incidente in cortile: il controllo deve essere attivo e la “visuale libera”. Sentenza

Commenti disabilitati su Culpa in vigilando, incidente in cortile: il controllo deve essere attivo e la “visuale libera”. Sentenza

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti