Messa a disposizione 2019, quando inviarla? I consigli di Doocenti.it

La domanda di Messa a Disposizione è un’istanza informale prevista dal MIUR attraverso la quale è possibile contattare i dirigenti scolastici per candidarsi a coprire eventuali incarichi di supplenza. Possono usufruire tutti gli aspiranti docenti in possesso delle classi di concorso, necessarie per candidarsi.

E’ il mezzo più efficace a disposizione di chi non è iscritto nelle graduatorie d’istituto ma vuole comunque candidarsi per posti di supplenza; è anche uno strumento a disposizione di coloro che sono iscritti in graduatoria (ad esempio in III fascia), ma vogliono candidarsi anche in altre province oltre a quella di iscrizione.

Le scuole, infatti, hanno graduatorie specifiche dalle quali attingere in caso di posti vacanti; queste graduatorie, però, non sono sempre sufficienti e si trovano di fronte alla necessità di assegnare incarichi di spupplenza a candidati esterni alle graduatorie – i motivi possono essere vari, come ad esempio le graduatorie esaurite o mai costruite; lo strumento a cui si rifà la scuola, in tutti questi casi, è proprio la domanda di Messa a Disposizione inviata all’Istituto dal singolo aspirante insegnante.

Per inviare la tua domanda di Messa a Disposizione non devi necessariamente essere abilitato all’insegnamento, e non devi necessariamente essere iscritto in una fascia. Se possiedi i requisiti minimi per l’insegnamento, ossia se possiedi delle classi di concorso, anche tu puoi inviare la tua domanda di Messa a Disposizione.

La piattaforma doocenti.it ti permette di scegliere fra tre tipi di Messa a Disposizione: MAD classica, dunque quella per gli aspiranti docenti; MAD sostegno, rivolta a coloro che desiderano ottenere un posto sul sostegno – anche se non possiedono l’abilitazionei; MAD personale ATA, compilabile da tutti coloro che aspirano a lavorare all’interno della scuola ricoprendo il ruolo di ausiliari, amministratori o tecnici.

QUANDO INVIARE LE DOMANDE DI MESSA A DISPOSIZIONE

Per l’invio delle domande di messa a disposizione non vi e alcun limite temporale e può essere spedita in qualsiasi periodo dell’anno, tuttavia secondo le statistiche in determinati lassi di tempo si riscontrano maggiori possibilità di ottenere un incarico di supplenza.

Il periodo migliore per inviare la Mad  è dalla seconda metà di agosto, indicativamente dopo il 19, in quanto gli uffici scolastici riprendono le attività a pieno regime e saranno impegnati a verificare i posti vacanti e disponibili.

Di seguito vi indichiamo i periodi in cui è più facile ottenere la nomina dal DS:

– Agosto ( dopo il 19)

– Settembre / Ottobre

– Gennaio

– Marzo

– Giugno ( Per i corsi di Recupero estivi)

La domanda di messa a disposizione (MAD) può essere presentata una o più volte durante tutto l’anno scolastico.

L’eventuale chiamata perverrà all’aspirante docente direttamente dagli istituti in base alle loro esigenze interne.

Se vuoi ottenere un incarico di supplenza e redigere una domanda di messa a disposizione professionale, ti avviseremo per tempo quando sarà il momento giusto per inviarla.

DOOCENTI.IT sono gli unici in grado di offrire il servizio in maniera eccellente grazie al loro sistema all’avanguardia e al database di istituti costantemente aggiornato.

Per una cosa così importante affidati agli specialisti della messa a disposizione.

 

L’articolo Messa a disposizione 2019, quando inviarla? I consigli di Doocenti.it sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Decreto scuola, opportunità anche per i docenti di ruolo (escluso ancora servizio infanzia e primaria)

Commenti disabilitati su Decreto scuola, opportunità anche per i docenti di ruolo (escluso ancora servizio infanzia e primaria)

De profundis, requiem per le illusioni degli ex co.co.co. Lettera

Commenti disabilitati su De profundis, requiem per le illusioni degli ex co.co.co. Lettera

Bonus 500 euro non speso lo scorso anno: non si comunica alla scuola, le somme restanti disponibili a dicembre

Commenti disabilitati su Bonus 500 euro non speso lo scorso anno: non si comunica alla scuola, le somme restanti disponibili a dicembre

Liquidazione TFS: come averne almeno una parte subito

Commenti disabilitati su Liquidazione TFS: come averne almeno una parte subito

Centro-Nord “ruba” 840miliardi al Sud, dato Eurispes. Quanti posti di lavoro in più e meno docenti emigrati con questi fondi?

Commenti disabilitati su Centro-Nord “ruba” 840miliardi al Sud, dato Eurispes. Quanti posti di lavoro in più e meno docenti emigrati con questi fondi?

Crollo parete, Bussetti: mai più, sicurezza scuole nostra priorità

Commenti disabilitati su Crollo parete, Bussetti: mai più, sicurezza scuole nostra priorità

Ata perde supplenza per contributi non versati, ma la colpa non è sua

Commenti disabilitati su Ata perde supplenza per contributi non versati, ma la colpa non è sua

Cirillo (M5S): risorse per strumenti didattici vanno erogate prima dell’acquisto, non dopo

Commenti disabilitati su Cirillo (M5S): risorse per strumenti didattici vanno erogate prima dell’acquisto, non dopo

Scuola italiana in Nigeria ricerca docente per liceo linguistico.

Commenti disabilitati su Scuola italiana in Nigeria ricerca docente per liceo linguistico.

Tagli alla scuola, meno 12 mln al primo ciclo e 4 al secondo. Decreto assestamento bilancio dello Stato

Commenti disabilitati su Tagli alla scuola, meno 12 mln al primo ciclo e 4 al secondo. Decreto assestamento bilancio dello Stato

Gallo (M5S): “L’autonomia del Nord non toccherà il mondo della scuola”

Commenti disabilitati su Gallo (M5S): “L’autonomia del Nord non toccherà il mondo della scuola”

Scuola Italiana primaria di Bogotá ricerca insegnanti per la scuola elementare

Commenti disabilitati su Scuola Italiana primaria di Bogotá ricerca insegnanti per la scuola elementare

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti