Meglio Garibaldi “resiliente” che Garibaldi con la spada!

«Il Museo del Risorgimento di Torino – scrive Carlo Tresso – ha riempito la città di cartelloni con la figura di Garibaldi in piedi con bandiera e spada, su una scritta inneggiante ad un “nuovo risorgimento”. Bellissima l’idea della necessità di un “nuovo risorgimento”, qualche perplessità in più, invece, sorge sugli ideali suggeriti dal manifesto: non è più tempo, infatti, di immaginare gli eroi tutti “giovani e belli”, perdendo l’occasione di ricordare che uno dei protagonisti del Risorgimento è stato una persona con disabilità, capace di superare gli ostacoli con la forza della resilienza»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti