Maturità, nel 2018 promosso 99,6% studenti. In Calabria i più bravi

Le Regioni con più studenti ammessi: Valle d’Aosta, Basilicata, Molise
In tutte le Regioni la percentuale di promossi è superiore al 99% (con un 100% di diplomati in Valle d’Aosta), in linea con il 99,6% nazionale (era il 99,5% nel 2016/2017). Differenze più significative si riscontrano nelle percentuali di ammessi all’Esame.

A fronte del 96% nazionale (96,1% l’anno precedente), le Regioni con la più alta percentuale di ammessi sono Valle d’Aosta (98,6%), Basilicata (97,9%), Molise (97,4%). In coda per numero di ammessi troviamo Trentino Alto Adige (94,5%), Liguria (93,6%), Sardegna (91,2%).

Aumentano i voti alti

Diminuiscono i voti bassi e aumentano quelli al di sopra del 70. Il 35,6% degli studenti si è diplomato con un punteggio superiore a 80/100 (era il 33,9% nel 2016/2017). Le lodi sono stabili all’1,3% (erano l’1,2% un anno prima). Aumentano i 100, dal 5,3% al 5,7%. I voti 91-99 salgono al 9% rispetto all’8,5%; gli 81-90 passano dal 18,9% al 19,6%. Crescono anche i voti 71-80, dal 28,6% al 28,9%. Diminuiscono sensibilmente i 61-70, dal 29% al 27,7%, e i 60, dall’8,5% al 7,8%.

Tra i percorsi di studio si registrano più lodi nei Licei (2,2%). Seguono i Tecnici (0,6%) e i Professionali (0,2%).

La più alta percentuale regionale di 100 e 100 e lode si registra tra gli studenti della Calabria (11,1%), seguita da Puglia (10,8%) e Umbria (9,5%). Le sole lodi vedono invece in testa Puglia (3%), Umbria (2,3%), Calabria (2,2%).

Il 50,4% dei diplomati: le ragazze si confermano le più brillanti

Le ragazze, che costituiscono il 50,4% dei promossi, si confermano le più brave. Sul 96% totale, è stato ammesso all’Esame il 97,8% delle studentesse, a fronte del 95,6% degli studenti. Così come, nel 99,6% totale dei promossi, c’è un leggero scarto a favore delle diplomate (99,7%) rispetto ai diplomati (99,4%).

L’indirizzo di studio con la più alta percentuale di diplomati sono i Licei (99,8%). In questo ambito il primato è per il Classico e per il Linguistico (99,9% entrambi). Seguono a pari merito i Tecnici e i Professionali, al 99,4%.

La Prima prova
Nella scelta della tipologia della prima prova dell’Esame di Stato

  • il 18,2% dei maturandi ha svolto la Tipologia A – Analisi del testo (scelta soprattutto nei Licei, con il 20,6%);
  • il 65,5% ha scelto uno dei quattro ambiti della Tipologia B – Saggio breve o Articolo di giornale (anche su questa traccia sono primi i Licei, con il 69,7% delle scelte);
  • La Tipologia C – Tema di argomento storico è stata scelta dall’1,3% (il primato è degli indirizzi tecnici con l’1,7%);
  • ha optato per la Tipologia D – Tema di ordine generale il 15% (la traccia più scelta nei Professionali, con il 23,4%).

I dati completi

L’articolo Maturità, nel 2018 promosso 99,6% studenti. In Calabria i più bravi sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Neoassunti, da oggi può accedere alla piattaforma Indire il personale educativo

Commenti disabilitati su Neoassunti, da oggi può accedere alla piattaforma Indire il personale educativo

Pensione di vecchiaia con 5 anni di contributi: non sempre è possibile

Commenti disabilitati su Pensione di vecchiaia con 5 anni di contributi: non sempre è possibile

I diritti degli idonei del TFA sostegno. Lettera

Commenti disabilitati su I diritti degli idonei del TFA sostegno. Lettera

Coronavirus, per i ragazzi è il momento di diventare responsabili. Lettera

Commenti disabilitati su Coronavirus, per i ragazzi è il momento di diventare responsabili. Lettera

Concorso scuola secondaria, prova preselettiva eliminata solo per i docenti con tre anni di servizio

Commenti disabilitati su Concorso scuola secondaria, prova preselettiva eliminata solo per i docenti con tre anni di servizio

Organi collegiali, riunioni si possono svolgere solo online. Cosa prevede il decreto scuola e cosa il cura Italia

Commenti disabilitati su Organi collegiali, riunioni si possono svolgere solo online. Cosa prevede il decreto scuola e cosa il cura Italia

Graduatorie docenti: l’illegittimità dell’inserimento in coda e la differenza tra integrazine e aggiornamento

Commenti disabilitati su Graduatorie docenti: l’illegittimità dell’inserimento in coda e la differenza tra integrazine e aggiornamento

Pensione anticipata a 53 anni : fra quanti anni la quiescenza?

Commenti disabilitati su Pensione anticipata a 53 anni : fra quanti anni la quiescenza?

Scuola non predispone PEI: il Tar condanna a redigerlo entro 15 gg. e nomina “commissario ad acta” nell’eventualità in cui non provveda

Commenti disabilitati su Scuola non predispone PEI: il Tar condanna a redigerlo entro 15 gg. e nomina “commissario ad acta” nell’eventualità in cui non provveda

Docente muore durante la lezione online

Commenti disabilitati su Docente muore durante la lezione online

Gli accordi sul reclutamento precari vanno onorati. Lettera

Commenti disabilitati su Gli accordi sul reclutamento precari vanno onorati. Lettera

PSI, sanare il precariato e avere più aule per fare lezioni: le priorità per la scuola

Commenti disabilitati su PSI, sanare il precariato e avere più aule per fare lezioni: le priorità per la scuola

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti