Mancano insegnanti di sostegno, alunni disabili a casa. Verifiche in corso

Sostegno, boom supplenze: più di 60 mila i docenti non abilitati

Circa il 40% delle cattedre di sostegno in Veneto sono vacanti, a comunicarlo è l’Ufficio scolastico regionale. Come riferisce Il Corriere della Sera, sono state intanto avviate le verifiche su quanto affermato nei giorni scorsi dall’assessore Donazzan circa la richiesta che ci sarebbe stata da parte di alcune scuole di lasciare i figli disabili a casa per l’assenza di docenti.

Augusta Celada, direttore dell’ufficio scolastico regionale veneto, non esclude che ciò possa essere realmente accaduto, definendo il fatto ‘molto grave’, ma potrebbe essere successo che “alcuni docenti in buona fede possano avere detto ai genitori di tenere i figli a casa perché non era presente l’insegnante specializzato” anche se al momento non ci sarebbero riscontri.

I sindacati

La mancanza di docenti di sostegno è sicuramente presente nel Veneto, dove oggi una scuola è addirittura rimasta chiusa, eppure le parole dell’assessore Donazzan lasciano perplessi i sindacati. Così riferisce Rita Fusinato, presidente regionale Anief: “Le scuole hanno avuto diverse difficoltà a seguire gli alunni con disabilità ma non sappiamo di studenti lasciati a casa“.

Sandra Briolo, segretario regionale Cisl Scuola, rassicura: “Non abbiamo ricevuto segnalazioni di casi simili, se una scuola lasciasse fuori un alunno con disabilità incorrerebbe in gravi ritorsioni perché è ovviamente vietato dalla legge” e anche Cobas con Stefano Micheletti afferma che “sarebbe gravissimo”.

Emergenza docenti

Come già riferito, in Veneto mancano 8000 docenti, di cui oltre 2000 sul sostegno. Emergenza anche in altre regioni come Lombardia, Marche, Sardegna, Campania e Liguria.

L’articolo Mancano insegnanti di sostegno, alunni disabili a casa. Verifiche in corso sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Sostegno – Handicap – Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Università, M5S: allo studio misure per ampliare la “no tax area”

Commenti disabilitati su Università, M5S: allo studio misure per ampliare la “no tax area”

Il sindaco di Milano invita Marco Mengoni nelle scuole per la lotta alla plastica

Commenti disabilitati su Il sindaco di Milano invita Marco Mengoni nelle scuole per la lotta alla plastica

Ritorno in aula, la proposta di Padova: ingressi scaglionati dalle 8 alle 9:30

Commenti disabilitati su Ritorno in aula, la proposta di Padova: ingressi scaglionati dalle 8 alle 9:30

PON contrasto povertà educativa: proroga candidature al 28 ottobre

Commenti disabilitati su PON contrasto povertà educativa: proroga candidature al 28 ottobre

Didattica a distanza, Nota Ministero parla di un mondo digitalmente perfetto che non esiste. Lettera

Commenti disabilitati su Didattica a distanza, Nota Ministero parla di un mondo digitalmente perfetto che non esiste. Lettera

Supplenze personale ATA: i criteri di proroga del contratto

Commenti disabilitati su Supplenze personale ATA: i criteri di proroga del contratto

Vincolo quinquennale sostegno: non si considera il servizio pre-ruolo

Commenti disabilitati su Vincolo quinquennale sostegno: non si considera il servizio pre-ruolo

Maturità 2017/18: ammessi 96% studenti, promossi il 99,6%

Commenti disabilitati su Maturità 2017/18: ammessi 96% studenti, promossi il 99,6%

Diplomati magistrale, dopo Adunanza Plenaria prime sentenze contro inserimento in GaE e GI

Commenti disabilitati su Diplomati magistrale, dopo Adunanza Plenaria prime sentenze contro inserimento in GaE e GI

Attività funzionali all’insegnamento, dovrebbe essere pagate come tutte le ore “extra”. Lettera

Commenti disabilitati su Attività funzionali all’insegnamento, dovrebbe essere pagate come tutte le ore “extra”. Lettera

ATA, crisi di Governo: a rischio stop appalti di pulizia, concorso riservato e aumento stipendi

Commenti disabilitati su ATA, crisi di Governo: a rischio stop appalti di pulizia, concorso riservato e aumento stipendi

Decreto precari, un primo passo avanti importante. Ora la politica si assuma la sua responsabilità

Commenti disabilitati su Decreto precari, un primo passo avanti importante. Ora la politica si assuma la sua responsabilità

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti