Maestra laureata con servizio solo alla primaria, partecipa a concorso ordinario o straordinario?

Rispondiamo alla nostra lettrice, riportando i requisiti per il concorso ordinario e quelli previsti dall’intesa Miur-sindacati per la procedura straordinaria.

Requisiti concorso straordinario

Alla luce dell’intesa Miur-sindacati dell’11 giugno, può partecipare al concorso straordinario per la scuola secondari il personale in possesso dei requisiti di seguito riportati:

  • tre anni di servizio nella scuola statale negli ultimi otto (anni);
  • uno dei tre anni di servizio deve essere specifico, ossia prestato nella classe di concorso per la quale si partecipa alla procedura

Requisiti concorso ordinario

Per accedere ai posti comuni (le classi di concorso a cui dà accesso la propria laurea) bisogna essere in possesso di uno dei seguenti titoli:

  • abilitazione specifica sulla classe di concorso oppure
  • laurea (magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso) e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche. Controlla classi di concorso a cui puoi accedere con la tua laurea  oppure
  • abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso ai sensi della normativa vigente oppure
  • laurea più tre annualità di servizio (anche non continuativo, su posto comune o di sostegno, nel corso degli otto anni scolastici precedenti, entro il termine di presentazione delle istanze di partecipazione. Tale requisito è previsto soltanto in prima applicazione; gli aspiranti che ne sono in possesso potranno partecipare al concorso per una delle classi per le quali hanno un anno di servizio).

Per i posti di insegnante tecnico-pratico (ITP) il requisito richiesto sino al 2024/25 è:

  • il diploma di accesso alla classe della scuola secondaria superiore (tabella B del DPR 19/2016 modificato dal Decreto n. 259/2017).

Per i posti di sostegno: 

Requisiti già indicati per i posti comuni oppure quelli per i posti di ITP più il titolo di specializzazione su sostegno.

Conclusioni

La nostra lettrice non potrà partecipare al concorso straordinario, in quanto le manca un anno di servizio specifico nella classe di concorso della scuola secondaria per la quale intenda partecipare.

Potrà invece invece partecipare al concorso ordinario, avente il seguente requisito richiesto:

  • abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso ai sensi della normativa vigente.

Le consigliamo di verificare la validità della laurea ai fini dell’accesso alla classe di concorso della scuola secondaria. Ne abbiamo parlato in Concorso ordinario secondaria, piano di studi laurea deve essere in regola. Ecco come

L’articolo Maestra laureata con servizio solo alla primaria, partecipa a concorso ordinario o straordinario? sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Telecamere a scuola, come al grande fratello! Lettera

Commenti disabilitati su Telecamere a scuola, come al grande fratello! Lettera

Immissioni in ruolo Puglia, 1.731 effettuate su 2.599 previste

Commenti disabilitati su Immissioni in ruolo Puglia, 1.731 effettuate su 2.599 previste

Immissioni in ruolo, Azzolina (M5S): usare 50% posti quota 100, dando priorità a GaE e concorsi

Commenti disabilitati su Immissioni in ruolo, Azzolina (M5S): usare 50% posti quota 100, dando priorità a GaE e concorsi

Maturità, Sbrollini (IV): pochissime variazioni, segnale di normalità e continuità

Commenti disabilitati su Maturità, Sbrollini (IV): pochissime variazioni, segnale di normalità e continuità

Docenti senza diritti: l’Italia è una Repubblica assai strana. Lettera

Commenti disabilitati su Docenti senza diritti: l’Italia è una Repubblica assai strana. Lettera

Pensione di vecchiaia a 66 anni e 7 mesi insegnante scuola infanzia

Commenti disabilitati su Pensione di vecchiaia a 66 anni e 7 mesi insegnante scuola infanzia

Supplenze: personale assente per nomina dall’Ufficio Scolastico non deve recuperare ore

Commenti disabilitati su Supplenze: personale assente per nomina dall’Ufficio Scolastico non deve recuperare ore

Vivere Digitale Summer School: un programma per la promuovere la formazione digitale degli insegnanti!

Commenti disabilitati su Vivere Digitale Summer School: un programma per la promuovere la formazione digitale degli insegnanti!

Telefonino in classe? Occasione per educare studenti. Floridia (M5S): Miriamo a formare 30.000 docenti

Commenti disabilitati su Telefonino in classe? Occasione per educare studenti. Floridia (M5S): Miriamo a formare 30.000 docenti

Incomprensioni tra alunni, le risolvono soltanto con la violenza! Lettera

Commenti disabilitati su Incomprensioni tra alunni, le risolvono soltanto con la violenza! Lettera

Permessi retribuiti, autocertificazione: ecco perché i docenti non sono soggetti a controlli

Commenti disabilitati su Permessi retribuiti, autocertificazione: ecco perché i docenti non sono soggetti a controlli

Vincoli temporali per mobilità: chiarimenti

Commenti disabilitati su Vincoli temporali per mobilità: chiarimenti

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti