“Lodi” dedicate ai genitori di alunni problematici e “Ora” dedicata agli ATA. Lettera

Ai genitori degli alunni problematici sono dedicate le Lodi, mentre l’Ora prima sostiene la causa degli Ata, bidelli-applicati di segreteria-segretari, che rappresentano uno dei quattro pilastri posti a sostegno della Scuola insieme a quelli di alunni, docenti e presidi. Volutamente, non entro nel merito delle norme in fase di attuazione che il nuovo Ministro del MIUR dovrà riprendere: conclusione urgente di Concorsi per abilitati TFA e PAS ancora in alto mare, modifica della incomprensibile norma sull’Educazione civica che si vorrebbe applicare contra legem già da quest’anno scolastico, in assenza di ore aggiuntive e Classe di Concorso per i professori titolati ad assumere il nuovo ruolo, conclusione dell’iter di abrogazione delle più dannose norme della sedicente “Buona Scuola”, presenza di un medico (o di un infermiere?) in ogni autonomia/plesso scolastico a tutela della salute degli alunni, etc.

Lodi – Predisporre un piano di assunzione di psicologi, pedagogisti e assistenti sociali che interagiscano stabilmente, per un congruo numero di ore e in tutte le scuole di ogni ordine e grado, con i genitori degli alunni problematici al fine di migliorare il processo educativo. Tale tipologia di intervento si inquadra nella dimensione di prevenzione dei fenomeni di comportamento scorretto abituale, bullismo, insuccesso scolastico, abbandono e devianza giovanile, microcriminalità. Ciò non significa che rinneghi gli interventi sanzionatori descritti nel mio precedente scritto. Punire e prevenire, nell’attuale realtà scolastica esattamente secondo quest’ordine, devono viaggiare di pari passo, considerata l’estrema gravità delle continue aggressioni contro insegnanti, dirigenti e personale Ata. Si potrebbero ipotizzare interventi dei Tribunali dei minorenni per imporre ai genitori degli studenti responsabili di aggressioni, bullismo e violenza l’obbligo di studiare per ottenere una specie di “Patente del genitore”?

Ora prima – Intervenire sugli organici di bidelli, applicati di segreteria e segretari. La follia “scholaclasta” del berlusconismo e la “incompetenza scolastica” di due dei peggiori ministri della Pubblica Istruzione dall’Unità d’Italia ad oggi, hanno inferto colpi mortali alla Scuola della Repubblica Italiana. Tra le vittime collaterali, i bidelli “condannati” a vigilare su due piani contemporaneamente, i segretari (DSGA) costretti a lavorare su due Scuole col perverso meccanismo delle “reggenze” e i Presidi posti a capo di Istituti scolastici monstre impossibili da governare, magari con l’aggiunta della famigerate “reggenze”, imposte da Direttori scolastici regionali per un piatto di lenticchie…

Una prece, infine: se dovesse andare in porto la nuova maggioranza di Governo, sarebbe cosa buona e giusta non affidare ad un esponente del PD il Ministero della Pubblica Istruzione. L’intervista pubblicata oggi da OrizzonteScuola alla collega Camilla Sgambato, responsabile scuola del Partito Democratico, dimostra che la classe dirigente di quest’ultimo non ha ancora capito le vere motivazioni che hanno determinato la sua bocciatura da parte del corpo docente, in occasione delle elezioni delle Idi di marzo 2018.

Ecco il breviario del prossimo Ministro dell’Istruzione. Lettera

Sgambato (PD): aumento degli stipendi dei docenti fino a 2.150 euro netti l’anno [INTERVISTA]

L’articolo “Lodi” dedicate ai genitori di alunni problematici e “Ora” dedicata agli ATA. Lettera sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Rientro a scuola, Azzolina: lavoriamo per “tutti in classe a settembre”. Giovedì tavolo a Palazzo Chigi con Premier Conte e sindacati

Commenti disabilitati su Rientro a scuola, Azzolina: lavoriamo per “tutti in classe a settembre”. Giovedì tavolo a Palazzo Chigi con Premier Conte e sindacati

Concorso straordinario per abilitazione, bando: chi può partecipare, cosa devo studiare, le prove. Domande dal 28 maggio al 3 luglio

Commenti disabilitati su Concorso straordinario per abilitazione, bando: chi può partecipare, cosa devo studiare, le prove. Domande dal 28 maggio al 3 luglio

Docenti di sostegno, dal nuovo PEI alla creazione di una nuova classe di concorso: tutte le novità nello SPECIALE in DIRETTA di OS TV

Commenti disabilitati su Docenti di sostegno, dal nuovo PEI alla creazione di una nuova classe di concorso: tutte le novità nello SPECIALE in DIRETTA di OS TV

Video notizie: Decreto scuola con modifiche a concorso straordinario rimandato, come si svolgeranno gli esami di terza media

Commenti disabilitati su Video notizie: Decreto scuola con modifiche a concorso straordinario rimandato, come si svolgeranno gli esami di terza media

Presidenti e commissari esami III media vanno retribuiti. Lettera

Commenti disabilitati su Presidenti e commissari esami III media vanno retribuiti. Lettera

Graduatoria interna di istituto, ecco come si valuta il punteggio. Calcolo completo

Commenti disabilitati su Graduatoria interna di istituto, ecco come si valuta il punteggio. Calcolo completo

Carta docente bonus 500, somme 2017/18 vanno spese entro il 31 agosto. Cosa acquistare

Commenti disabilitati su Carta docente bonus 500, somme 2017/18 vanno spese entro il 31 agosto. Cosa acquistare

PON “Inclusione sociale e Integrazione”, pubblicato il Manuale Operativo di Gestione

Commenti disabilitati su PON “Inclusione sociale e Integrazione”, pubblicato il Manuale Operativo di Gestione

Immissioni in ruolo, 16 luglio Miur illustra istruzioni operative agli USR

Commenti disabilitati su Immissioni in ruolo, 16 luglio Miur illustra istruzioni operative agli USR

Come applicare senza errori le nuove norme del Regolamento Contabile e del Decreto Sblocca Cantieri

Commenti disabilitati su Come applicare senza errori le nuove norme del Regolamento Contabile e del Decreto Sblocca Cantieri

Gestire la classe, come essere incisivi nella comunicazione. Corso con iscrizione gratuita

Commenti disabilitati su Gestire la classe, come essere incisivi nella comunicazione. Corso con iscrizione gratuita

Utilizzazione in altra classe di concorso: la classe di concorso di titolarità deve essere in esubero provinciale

Commenti disabilitati su Utilizzazione in altra classe di concorso: la classe di concorso di titolarità deve essere in esubero provinciale

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti