Lo spazio-tempo? “Granulare come una schiuma”: prima conferma a ipotesi studiata da anni

Lo spazio-tempo? “Granulare come una schiuma”: prima conferma a ipotesi studiata da anni

Commenti disabilitati su Lo spazio-tempo? “Granulare come una schiuma”: prima conferma a ipotesi studiata da anni

La trama dello spazio-tempo potrebbe essere granulare, proprio come una schiuma: a confermare per la prima volta questa ipotesi studiata da decenni è l’analisi statistica preliminare dei dati sperimentali ottenuti dall’osservatorio per neutrini IceCube in Antartide e dal telescopio spaziale Fermi della Nasa, al quale l’Italia partecipa con Agenzia Spaziale Italiana (Asi), Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn).

I risultati, che rappresentano un primo passo verso la conciliazione della teoria della Relatività generale con la fisica quantistica, sono pubblicati su Nature Astronomy dal gruppo di Giovanni Amelino Camelia, fisico dell’università Sapienza di Roma. I modelli di ‘schiuma’ proposti finora, avendo a che fare con particelle microscopiche, descrivono lo spazio-tempo come una struttura geometrica granulare, contrariamente a quanto accade per i moti di corpi macroscopici come i pianeti, nei quali non si manifesta alcuna granularità spaziotemporale.

È una situazione analoga a quella di un secchiello trasparente riempito a metà di sabbia: guardandolo da lontano non si riesce a capire se contiene un fluido o qualcosa di granulare, ma avvicinandosi con una maggiore risoluzione si riesce ad apprezzare la granularità della sabbia. Per decenni non si è riusciti a dimostrare sperimentalmente questa ipotesi, perché gli effetti del fenomeno sono estremamente piccoli e difficili da rilevare.

Lo studio condotto dalla Sapienza ha sfruttato invece un’impostazione statistica che considera tutti i dati ottenuti da Fermi e IceCube per stabilire quanto sono frequenti le osservazioni di particelle (fotoni o neutrini) con proprietà attribuibili alla schiuma spaziotemporale. Il campione statistico non è ancora sufficiente a trarre conclusioni definitive, ma “con l’accumulo di dati che si avrà nei prossimi 4 o 5 anni – spiega Amelino Camelia – potremo sapere con certezza se lo specifico modello di schiuma spaziotemporale che abbiamo considerato è confermato”.

L’articolo su Nature

L’articolo Lo spazio-tempo? “Granulare come una schiuma”: prima conferma a ipotesi studiata da anni proviene da Il Fatto Quotidiano.

Facebook Comments

F. Q.

Related Posts

Tumore ovaie, Ieo: “Test per mappare rischio genetico studiando 115 mutazioni”

Commenti disabilitati su Tumore ovaie, Ieo: “Test per mappare rischio genetico studiando 115 mutazioni”

Rosetta, missione compiuta. La sonda è atterrata sulla cometa 67P: “Ottenuti risultati unici, forse irripetibili”

Commenti disabilitati su Rosetta, missione compiuta. La sonda è atterrata sulla cometa 67P: “Ottenuti risultati unici, forse irripetibili”

Charlie Gard, cos’è la sindrome da deplezione del Dna mitocondriale e perché non c’è cura

Commenti disabilitati su Charlie Gard, cos’è la sindrome da deplezione del Dna mitocondriale e perché non c’è cura

I pianeti con due soli come Tatooine di Star Wars potrebbero ospitare la vista

Commenti disabilitati su I pianeti con due soli come Tatooine di Star Wars potrebbero ospitare la vista

Nasa, dieci asteroidi “potenzialmente pericolosi” passeranno vicino alla Terra

Commenti disabilitati su Nasa, dieci asteroidi “potenzialmente pericolosi” passeranno vicino alla Terra

Dieta vegana ai bimbi, parla l’esperto: “Danneggia e compromette la salute”

Commenti disabilitati su Dieta vegana ai bimbi, parla l’esperto: “Danneggia e compromette la salute”

Danilo Mainardi, morto a 84 anni uno dei più stimati etologi italiani

Commenti disabilitati su Danilo Mainardi, morto a 84 anni uno dei più stimati etologi italiani

Alzheimer, “nei prossimi vent’anni una famiglia italiana su quattro avrà un parente malato”

Commenti disabilitati su Alzheimer, “nei prossimi vent’anni una famiglia italiana su quattro avrà un parente malato”

Abbronzatura, sulla nostra pelle c’è l’universo. Una parte dei fotoni arriva dai buchi neri e fonti extragalattiche

Commenti disabilitati su Abbronzatura, sulla nostra pelle c’è l’universo. Una parte dei fotoni arriva dai buchi neri e fonti extragalattiche

Antartide, missione impossibile nel buio polare per salvare uno scienziato malato in pericolo di vita

Commenti disabilitati su Antartide, missione impossibile nel buio polare per salvare uno scienziato malato in pericolo di vita

Dalle onde gravitazionali all’intelligenza artificiale, fino al “copia e incolla” del Dna: i grandi eventi del 2016 per Nature

Commenti disabilitati su Dalle onde gravitazionali all’intelligenza artificiale, fino al “copia e incolla” del Dna: i grandi eventi del 2016 per Nature

Buchi neri, una via di fuga della materia. L’ipotesi dei ricercatori spagnoli

Commenti disabilitati su Buchi neri, una via di fuga della materia. L’ipotesi dei ricercatori spagnoli

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti