L’Istituto INVAT è un sogno divenuto realtà

Nato lo scorso anno, l’INVAT (Istituto Nazionale di Valutazione Ausili e Tecnologie), nuovo Ente collegato all’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), ha come scopo precipuo quello di valutare e promuovere sul territorio gli ausili e le strumentazioni volti a favorire l’autonomia personale e la mobilità autonoma delle persone cieche e ipovedenti. «È un sogno divenuto realtà – scrive il direttore generale Franco Lisi – e ora l’auspicio è che l’Istituto possa diventare un’Autorità Nazionale riconosciuta nel campo dell’accessibilità della tecnologia intesa nell’accezione più ampia»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Ogni persona è persona sempre ed è più della sua condizione

Commenti disabilitati su Ogni persona è persona sempre ed è più della sua condizione

Sorridere e divertirsi insieme, per migliorare l’accessibilità

Commenti disabilitati su Sorridere e divertirsi insieme, per migliorare l’accessibilità

Il Friuli Venezia Giulia imbocca decisamente la strada della Convenzione ONU

Commenti disabilitati su Il Friuli Venezia Giulia imbocca decisamente la strada della Convenzione ONU

Il VI Rapporto “MonitoRare” sulla condizione dei Malati Rari in Italia

Commenti disabilitati su Il VI Rapporto “MonitoRare” sulla condizione dei Malati Rari in Italia

Nuove strade per antichi mestieri ovvero L’artigianato incontra la disabilità

Commenti disabilitati su Nuove strade per antichi mestieri ovvero L’artigianato incontra la disabilità

L’Europa premia “Valueable”, che dà lavoro a persone con disabilità intellettiva

Commenti disabilitati su L’Europa premia “Valueable”, che dà lavoro a persone con disabilità intellettiva

L’inclusione e le disabilità psichiatriche

Commenti disabilitati su L’inclusione e le disabilità psichiatriche

Terzo Settore: positivo l’incontro con il Governo

Commenti disabilitati su Terzo Settore: positivo l’incontro con il Governo

Franco Bomprezzi e il suo “Decalogo della buona informazione sulla disabilità”

Commenti disabilitati su Franco Bomprezzi e il suo “Decalogo della buona informazione sulla disabilità”

Alunni con disabilità: una lettera “bella”, ma non ancora “buona”

Commenti disabilitati su Alunni con disabilità: una lettera “bella”, ma non ancora “buona”

Realtà virtuale, per l’indipendenza delle persone con disabilità intellettiva

Commenti disabilitati su Realtà virtuale, per l’indipendenza delle persone con disabilità intellettiva

Come fare per rendere meno ardua la vita di chi non vede o vede poco

Commenti disabilitati su Come fare per rendere meno ardua la vita di chi non vede o vede poco

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti