Liberazione dalla colpa

Per quanto riguardava gli altri, abbiamo dovuto sopprimere la parola “colpa” dai nostri discorsi e dai nostri pensieri.

DODICI PASSI E DODICI TRADIZIONI, pag. 65

Quando divento disponibile ad accettare la mia impoten­za, comincio a capire che condannare me stesso per tutti i disastri della mia vita può riportarmi alla disperazione. Se chiedo aiuto e do ascolto fino in fondo ai suggerimen­ti contenuti nei Passi e nelle Tradizioni del Programma, posso cambiare gli atteggiamenti che ritardano il mio re­cupero. Prima di entrare in A.A., desideravo tanto l’ap­provazione della gente che occupava posizioni di rilievo, che ero pronto a sacrificare me stesso e gli altri per otte­nere un punto a mio favore: ne ricevevo immancabilmen­te solo angoscia. Nel Programma ho trovato veri amici che mi amano, mi comprendono e mi aiutano a imparare la verità su me stesso. Con l’aiuto dei Dodici Passi, sono in grado di costruirmi una vita migliore, libera dai sensi colpa e dalla necessità di dovermi giustificare.

Leggi Tutto

Fonte Riflessioni – Alcolisti Anonimi

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti