Lettera al futuro Ministro dell’Istruzione

Questa istituzione ha urgentissimo bisogno di maggiore attenzione da parte della politica perché sono troppi e sono troppo gravi ed indifferibili i problemi della scuola italiana. Troppe riforme l’hanno drogata, l’hanno ipnotizzata, l’hanno resa disabile fino al punto di ucciderla, o meglio farla pian piano andare verso uno stato comatoso.

La nostra povera scuola, caro futuro Ministro dell’Istruzione ha bisogno di robusti finanziamenti, ha bisogno di infrastrutture idonee, ha bisogno di ammodernamenti tecnologici, ma soprattutto ha bisogno di insegnanti che tornino a far appassionare gli alunni e per fare questo ha bisogno che gli stessi insegnanti vengano valorizzati, vengano premiati e vengano sostenuti nell’attività didattica da dirigenti scolastici che lavorano per l’amore della scuola e non secondo i fini del “dio denaro”.

La scuola, caro futuro Ministro dell’Istruzione, ha bisogno di docenti pagati per i loro duro, delicato ed importante lavoro che svolgono e non meritano di essere continuamente presi in giro dalla politica. In questi anni la classe docente è stata troppo vessata dalla politica, tanto da essere sbeffeggiata dall’opinione pubblica che non la considera affatto più. Caro futuro Ministro dell’Istruzione, insomma i docenti sono stati letteralmente messi su un “piede di porco” ed essere maltrattati non soltanto dai genitori e dagli alunni, ma soprattutto dallo Stato. È veramente un’azione ignobile e vergognosa quella di uno Stato che non si preoccupa minimamente dei suoi dipendenti, che non li difende, li sostiene, li incoraggia! È veramente grave.

Ora con l’eventuale nomina di un nuovo inquilino a Viale Trastevere si spera che le cose possano migliorare, ossia che si possano adeguatamente retribuire i docenti per il lavoro che svolgono, in classi meno affollate che permetta loro di ritrovare l’entusiasmo per la scuola. Non ci deluda ancora una volta futuro Ministro dell’Istruzione, perché ormai siamo diventati disillusi cronici. Tuttavia continuiamo a sperare perché la speranza è sempre l’ultima a morire.

L’articolo Lettera al futuro Ministro dell’Istruzione sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Oltre 5 milioni di euro per il sistema integrato 0/6 anni nelle Marche

Commenti disabilitati su Oltre 5 milioni di euro per il sistema integrato 0/6 anni nelle Marche

Ora Religione cattolica, Fantò (PSI): bene mozione per abolirla e sostituirla con l’Ed. Civica

Commenti disabilitati su Ora Religione cattolica, Fantò (PSI): bene mozione per abolirla e sostituirla con l’Ed. Civica

I test di accesso alle Università chiedono le conoscenze, non le competenze. Lettera

Commenti disabilitati su I test di accesso alle Università chiedono le conoscenze, non le competenze. Lettera

Prof indagato per molestie: Centemero (FI), si faccia subito chiarezza

Commenti disabilitati su Prof indagato per molestie: Centemero (FI), si faccia subito chiarezza

Coronavirus, cambia ancora il modulo autocertificazione per spostamenti

Commenti disabilitati su Coronavirus, cambia ancora il modulo autocertificazione per spostamenti

Graduatorie ATA 24 mesi, le provvisorie per ogni provincia. Aggiornato

Commenti disabilitati su Graduatorie ATA 24 mesi, le provvisorie per ogni provincia. Aggiornato

Scuole paritarie, Binetti (Udc): sulla loro salvaguardia Governo tace

Commenti disabilitati su Scuole paritarie, Binetti (Udc): sulla loro salvaguardia Governo tace

Azzolina, sì a riapertura terza fascia e trasformare graduatorie istituto in provinciali

Commenti disabilitati su Azzolina, sì a riapertura terza fascia e trasformare graduatorie istituto in provinciali

Docenti italiani: media 49 anni, 78% donne, 64% è formato su pedagogia e gestione della classe

Commenti disabilitati su Docenti italiani: media 49 anni, 78% donne, 64% è formato su pedagogia e gestione della classe

Unicobas Livorno: riaprire scuole in sicurezza con sdoppiamento classi e raddoppio organici

Commenti disabilitati su Unicobas Livorno: riaprire scuole in sicurezza con sdoppiamento classi e raddoppio organici

Il nuovo modello PEI digitale e le innovative modalità di assegnazione delle misure di sostegno. Sintesi del Decreto n. 182/2020

Commenti disabilitati su Il nuovo modello PEI digitale e le innovative modalità di assegnazione delle misure di sostegno. Sintesi del Decreto n. 182/2020

Detrazione spese sanitarie: vale il pagamento con la Postepay?

Commenti disabilitati su Detrazione spese sanitarie: vale il pagamento con la Postepay?

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti