Lettera al futuro Ministro dell’Istruzione

Questa istituzione ha urgentissimo bisogno di maggiore attenzione da parte della politica perché sono troppi e sono troppo gravi ed indifferibili i problemi della scuola italiana. Troppe riforme l’hanno drogata, l’hanno ipnotizzata, l’hanno resa disabile fino al punto di ucciderla, o meglio farla pian piano andare verso uno stato comatoso.

La nostra povera scuola, caro futuro Ministro dell’Istruzione ha bisogno di robusti finanziamenti, ha bisogno di infrastrutture idonee, ha bisogno di ammodernamenti tecnologici, ma soprattutto ha bisogno di insegnanti che tornino a far appassionare gli alunni e per fare questo ha bisogno che gli stessi insegnanti vengano valorizzati, vengano premiati e vengano sostenuti nell’attività didattica da dirigenti scolastici che lavorano per l’amore della scuola e non secondo i fini del “dio denaro”.

La scuola, caro futuro Ministro dell’Istruzione, ha bisogno di docenti pagati per i loro duro, delicato ed importante lavoro che svolgono e non meritano di essere continuamente presi in giro dalla politica. In questi anni la classe docente è stata troppo vessata dalla politica, tanto da essere sbeffeggiata dall’opinione pubblica che non la considera affatto più. Caro futuro Ministro dell’Istruzione, insomma i docenti sono stati letteralmente messi su un “piede di porco” ed essere maltrattati non soltanto dai genitori e dagli alunni, ma soprattutto dallo Stato. È veramente un’azione ignobile e vergognosa quella di uno Stato che non si preoccupa minimamente dei suoi dipendenti, che non li difende, li sostiene, li incoraggia! È veramente grave.

Ora con l’eventuale nomina di un nuovo inquilino a Viale Trastevere si spera che le cose possano migliorare, ossia che si possano adeguatamente retribuire i docenti per il lavoro che svolgono, in classi meno affollate che permetta loro di ritrovare l’entusiasmo per la scuola. Non ci deluda ancora una volta futuro Ministro dell’Istruzione, perché ormai siamo diventati disillusi cronici. Tuttavia continuiamo a sperare perché la speranza è sempre l’ultima a morire.

L’articolo Lettera al futuro Ministro dell’Istruzione sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Didattica a distanza, Rizzotti (FI) alla Azzolina: pericolo pedofilia e revenge porn

Commenti disabilitati su Didattica a distanza, Rizzotti (FI) alla Azzolina: pericolo pedofilia e revenge porn

Crolla il solaio, a Napoli scuola chiusa

Commenti disabilitati su Crolla il solaio, a Napoli scuola chiusa

Scuole italiane all’estero, accordo per risorse MOF 2019/29

Commenti disabilitati su Scuole italiane all’estero, accordo per risorse MOF 2019/29

Mobilità. Assunti fase C al Nord, interrogazione alla Fedeli: Intende sanare la questione?

Commenti disabilitati su Mobilità. Assunti fase C al Nord, interrogazione alla Fedeli: Intende sanare la questione?

MOIGE: parte “Abili sotto-rete” per favorire l’inclusione attraverso lo sport

Commenti disabilitati su MOIGE: parte “Abili sotto-rete” per favorire l’inclusione attraverso lo sport

Bravo insegnante fa miracoli anche in scuola disastrata, pessimo neppure in scuola perfetta. [INTERVISTA]

Commenti disabilitati su Bravo insegnante fa miracoli anche in scuola disastrata, pessimo neppure in scuola perfetta. [INTERVISTA]

Concorso straordinario secondaria: previste tre riserve per i titoli di accesso e una per i posti in ruolo

Commenti disabilitati su Concorso straordinario secondaria: previste tre riserve per i titoli di accesso e una per i posti in ruolo

Graduatorie istituto, Associazione Sociologi Italiani: necessario ripensare le classi di concorso

Commenti disabilitati su Graduatorie istituto, Associazione Sociologi Italiani: necessario ripensare le classi di concorso

Ministro Franceschini (Beni Culturali): libro, bene essenziale per un bimbo

Commenti disabilitati su Ministro Franceschini (Beni Culturali): libro, bene essenziale per un bimbo

Giornata del docente, Di Meglio (Gilda): ridateci il tempo per studiare e insegnare

Commenti disabilitati su Giornata del docente, Di Meglio (Gilda): ridateci il tempo per studiare e insegnare

Riforma formazione docenti: Turi (UIL): supplenze simulate nelle scuole, si impara sul campo

Commenti disabilitati su Riforma formazione docenti: Turi (UIL): supplenze simulate nelle scuole, si impara sul campo

AND: no crocifisso nelle aule scolastiche. Laicità dello Stato sancito dalla Costituzione

Commenti disabilitati su AND: no crocifisso nelle aule scolastiche. Laicità dello Stato sancito dalla Costituzione

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti