Leggere per vivere: “Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come fanno gli ambiziosi per istruirvi. No, leggete per vivere.”

PubliRedazionale Edises – Così scriveva Gustave Flaubert, nel lontano 1857, a Mademoiselle de Chantepie. Ma forse quel tempo non è così lontano se oggi, esattamente 160 anni dopo, questo stesso consiglio è più che mai attuale nel nuovo articolo del professore Giovanni Campana per la rubrica A scuola di emozioni di Edisesblog.

Leggere per immaginare, leggere per espandersi o per modificarsi, leggere per piacere, leggere per viaggiare e fare esperienze, leggere come “valore per la vita”, nient’altro che leggere per vivere.

Mentre le tecnologie imperversano e la parola scritta, insieme ai suoi nuovi supporti in cristalli e pixel, diventa protagonista di un cambiamento ancora in pieno svolgimento, il professore Campana ci parla del libro – di carta e inchiostro e profumo di stampa – che resta un punto di riferimento imprescindibile, per chi ha voglia di quel “vedere mentale” che solo la lettura può stimolare in noi e al quale, chi ama leggere, non riesce a rinunciare.

Come trasmettere ai più piccoli quella che l’autore chiama la “simpatia per i libri”? Come trasformare la capacità di lettura insegnata in classe in un piacere per la vita?

Di certo a noi adulti chiamati al difficile compito educativo può essere utile riflettere su quello che leggere un buon libro attiva dentro di noi, perché solo arrivando a “vedere” quel piacere in tutte le sue sfaccettature, potremo riuscire a trasmetterlo al meglio alle nuove generazioni. E il professore Campana ce lo spiega bene, il sentire la lettura!

Per questo vi invitiamo a leggere il nuovo articolo di A scuola di emozioni, Elogio della lettura, un valore per la vita. E, tra quelle blogpagine, vi invitiamo a scoprire in che modo Edises editore, con la sua nuova collana Occhicielo – Educare con le fiabe,pensa ai libri come uno strumento essenziale per l’educazione emotiva a scuola e a casa.

L’articolo Leggere per vivere: “Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come fanno gli ambiziosi per istruirvi. No, leggete per vivere.” sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Facebook Comments

redazione

Related Posts

Bonus Renzi sale da 80 a 100. I dettagli

Commenti disabilitati su Bonus Renzi sale da 80 a 100. I dettagli

Coronavirus, tutela salute ATA con lavoro agile e contingenti minimi. Nuova nota Ministero con istruzioni ai Dirigenti Scolastici

Commenti disabilitati su Coronavirus, tutela salute ATA con lavoro agile e contingenti minimi. Nuova nota Ministero con istruzioni ai Dirigenti Scolastici

Umberto Veronesi, scienziato e libero pensatore. Il ricordo dei colleghi: “Un baluardo, punto di riferimento per la laicità delle Istituzioni”

Commenti disabilitati su Umberto Veronesi, scienziato e libero pensatore. Il ricordo dei colleghi: “Un baluardo, punto di riferimento per la laicità delle Istituzioni”

Concorso straordinario, 24mila docenti assunti in tre anni. Non tutti subito

Commenti disabilitati su Concorso straordinario, 24mila docenti assunti in tre anni. Non tutti subito

Riabilitazione e sclerosi multipla: il Ministero convoca Aism per il 1° aprile

Commenti disabilitati su Riabilitazione e sclerosi multipla: il Ministero convoca Aism per il 1° aprile

La protesta dei presidi: ministra Fedeli, noi non assumiamo prof

Commenti disabilitati su La protesta dei presidi: ministra Fedeli, noi non assumiamo prof

A fine emergenza Coronavirus rinnovo contratto insegnanti dando riconoscimento economico per didattica a distanza. Lettera

Commenti disabilitati su A fine emergenza Coronavirus rinnovo contratto insegnanti dando riconoscimento economico per didattica a distanza. Lettera
Milano: Ricerca ASA  http://dlvr.it/RScwdZ  <a href=#lavoro #lavorosociale #annuncilavoro" title="Milano: Ricerca ASA http://dlvr.it/RScwdZ  #lavoro #lavorosociale #annuncilavoro"/>

Milano: Ricerca ASA http://dlvr.it/RScwdZ  #lavoro #lavorosociale #annuncilavoro

Commenti disabilitati su Milano: Ricerca ASA http://dlvr.it/RScwdZ  #lavoro #lavorosociale #annuncilavoro

Concorso università truccato: sei indagati a Torino

Commenti disabilitati su Concorso università truccato: sei indagati a Torino

Il venditore di rose del Bangladesh, il quasi “invisibile” che stava per annegare nei navigli milanesi

Commenti disabilitati su Il venditore di rose del Bangladesh, il quasi “invisibile” che stava per annegare nei navigli milanesi

Lavoro e disabilità: costruire un modello duraturo

Commenti disabilitati su Lavoro e disabilità: costruire un modello duraturo

Concorsi a cattedra, i quesiti devono essere coerenti con la professione docente. Sentenza

Commenti disabilitati su Concorsi a cattedra, i quesiti devono essere coerenti con la professione docente. Sentenza

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti