Le persone con disabilità e i caregiver, gli “ultimi della fila”

«L’esclusione, la segregazione e la discriminazione – scrive Claudio Ferrante – erano già condizioni comuni alle persone con disabilità, le quali, allenate dalla vita, e non dal coronavirus, anche in una situazione di emergenza come questa si ritrovano ad essere le “ultime della fila”, avendo perso tutto il necessario per la loro esistenza e per quella dei familiari caregiver. Servono quindi risposte certe e chiare sulla disabilità, all’insegna di una revisione dello stesso sistema di welfare, altrimenti la situazione si trasformerà in un vero e proprio dramma sociale, sanitario ed economico»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

E c’è chi dice: vaccinare prima i lavoratori utili, solo poi i disabili gravi…

Commenti disabilitati su E c’è chi dice: vaccinare prima i lavoratori utili, solo poi i disabili gravi…

“Uno sguardo raro”, ovvero un modo diverso di vedere le cose

Commenti disabilitati su “Uno sguardo raro”, ovvero un modo diverso di vedere le cose

Le Linee Guida del nuovo Piano Educativo Individualizzato che fanno discutere

Commenti disabilitati su Le Linee Guida del nuovo Piano Educativo Individualizzato che fanno discutere

Leo che pensava in grande e che agiva con determinazione

Commenti disabilitati su Leo che pensava in grande e che agiva con determinazione

Il diritto al lavoro delle persone con disabilità, base e sostanza di “JobLab”

Commenti disabilitati su Il diritto al lavoro delle persone con disabilità, base e sostanza di “JobLab”

Sanità: alla ricerca di un’umanità (quasi) perduta

Commenti disabilitati su Sanità: alla ricerca di un’umanità (quasi) perduta

Il rapporto finale di “VocifeRare – La voce del Paziente Raro”

Commenti disabilitati su Il rapporto finale di “VocifeRare – La voce del Paziente Raro”

Prima di giudicare la vita di un altro, cammina per tre lune nei suoi mocassini!

Commenti disabilitati su Prima di giudicare la vita di un altro, cammina per tre lune nei suoi mocassini!

Una app per i bimbi e i ragazzi con sindrome di Down

Commenti disabilitati su Una app per i bimbi e i ragazzi con sindrome di Down

Il quesito non cambia: persone o disabili?

Commenti disabilitati su Il quesito non cambia: persone o disabili?

Per rendere visibili le donne con disabilità

Commenti disabilitati su Per rendere visibili le donne con disabilità

A Ravenna le note musicali per l’inclusione

Commenti disabilitati su A Ravenna le note musicali per l’inclusione

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti