Le mie parti buone e quelle cattive

“Mio Creatore, ora voglio che Tu diventi il Signore di tutto il mio essere,
delle mie parti buone e di quelle cattive.”

Alcolisti Anonimi, pag. 75

La gioia di vivere è nel dare. Il fatto che io sia stato liberato da alcuni difetti
e possa mettermi più volentieri al servizio degli altri, non fa che accrescere la mia
umiltà. altri miei limiti possono essere messi umilmente nelle mani di Dio e poi
rimossi. L’essenza del Settimo Passo è l’umiltà e non c’è modo migliore di perseguire
l’umiltà che quello di dare tutto me stesso – le mie parti buone e quelle cattive –
a Dio, in modo che Egli possa restituirmi le prime ed eliminere la seconde.

Leggi Tutto

Fonte Riflessioni – Alcolisti Anonimi

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

daniela

Related Posts

Sarebbe d’aiuto un bicchiere?

Commenti disabilitati su Sarebbe d’aiuto un bicchiere?

Amore senza riserve

Commenti disabilitati su Amore senza riserve

Facciamo una pausa… e chiediamo

Commenti disabilitati su Facciamo una pausa… e chiediamo

La determinazione dei nostri fondatori

Commenti disabilitati su La determinazione dei nostri fondatori

“Ero un’eccezione”

Commenti disabilitati su “Ero un’eccezione”

Concentrare i nostri pensieri

Commenti disabilitati su Concentrare i nostri pensieri

Inventario quotidiano

Commenti disabilitati su Inventario quotidiano

Nessun rammarico

Commenti disabilitati su Nessun rammarico

Il cerchio e il triangolo

Commenti disabilitati su Il cerchio e il triangolo

Affrontare noi stessi

Commenti disabilitati su Affrontare noi stessi

Disciplina giornaliera

Commenti disabilitati su Disciplina giornaliera

Ascoltare con attenzione

Commenti disabilitati su Ascoltare con attenzione

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti