Le buone prassi sanitarie che possono evitare le tragedie

«Desidero ritornare a mente fredda – scrive Carlo Hanau – sulla tragedia del febbraio scorso in provincia di Treviso, ove un bambino di 2 anni e mezzo con autismo è stato ucciso dal padre che poi si è suicidato. La prima vittima è quel bimbo, che merita tutta la nostra compassione e la ricerca delle cause che hanno portato alla tragedia, per rimuoverle, per quanto possibile, dalla nostra società. E tra le cause c’è anche il fatto che, in casi di grave autismo come quello di tale vicenda, non sempre vengono applicate quelle buone prassi sanitarie che potrebbero forse evitare le tragedie»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

I rifugiati e i richiedenti asilo con disabilità in Italia

Commenti disabilitati su I rifugiati e i richiedenti asilo con disabilità in Italia

Distrofia di Duchenne e Becker: un incontro con le famiglie

Commenti disabilitati su Distrofia di Duchenne e Becker: un incontro con le famiglie

Perché si devono combattere le barriere

Commenti disabilitati su Perché si devono combattere le barriere

Gravissime disabilità nel Lazio: bene la Regione, silenzio dal Comune di Roma

Commenti disabilitati su Gravissime disabilità nel Lazio: bene la Regione, silenzio dal Comune di Roma

Una nuova presentazione degli occhiali intelligenti

Commenti disabilitati su Una nuova presentazione degli occhiali intelligenti

“Sulla luna e ritorno” con Special Olympics Italia

Commenti disabilitati su “Sulla luna e ritorno” con Special Olympics Italia

I nuovi LEA e l’assistenza protesica

Commenti disabilitati su I nuovi LEA e l’assistenza protesica

Eventi organizzati per far sì che l’attenzione all’autismo duri tutto l’anno

Commenti disabilitati su Eventi organizzati per far sì che l’attenzione all’autismo duri tutto l’anno

Un ponte relazionale con le famiglie di bambini e ragazzi con gravi disabilità

Commenti disabilitati su Un ponte relazionale con le famiglie di bambini e ragazzi con gravi disabilità

Una grande famiglia che vive una “normalità diversa”

Commenti disabilitati su Una grande famiglia che vive una “normalità diversa”

E le bambine e le ragazze con disabilità sono “vittime tra le vittime”

Commenti disabilitati su E le bambine e le ragazze con disabilità sono “vittime tra le vittime”

Storia di una bimba che ha “forzato” il distanziamento fisico e sociale

Commenti disabilitati su Storia di una bimba che ha “forzato” il distanziamento fisico e sociale

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti