Lavoro occasionale dopo Quota 100: i limiti sul reddito e quelli sul datore

Pensione Quota 100

Sono un docente di arte e da settembre andrò in pensione con la quota 100. Se continuerò a fare qualche corso teatrale pomeridiano pagato dai genitori degli alunni (ma sempre con il tramite dell’istituto scolastico e non come autonomo) potrebbero sorgere problemi con il divieto di cumulo di reddito da lavoro dipendente?

Prima di tutto chiariamo che il divieto di cumulo con la pensione quota 100 non riguarda solo i redditi da lavoro dipendente ma anche autonomo. L’unica eccezione, infatti, è il lavoro occasionale (entro la soglia di 5.000 euro annui). Se anche i corsi di teatro fossero stati gestiti in modo autonomo con p IVA la nostra analisi del caso non sarebbe cambiata.

Che cosa si intende per lavoro occasionale ammesso durante la quota 100

L’Inps per la definizione di lavoro occasionale fa riferimento all’articolo 222 del Codice civile e all’assenza dei requisiti di abitualità e professionalità. Nel caso descritto, quindi, i dubbi potrebbero sorgere non tanto in merito all’attività quanto al datore di lavoro, che in sostanza resterebbe lo stesso. Il dipendente di un’azienda può dopo la pensione prestare servizio occasionale per la stessa? Qualche dubbio è lecito (come del resto avviene per il passaggio da lavoro subordinato a partita IVA per arginare il problema delle false partite IVA). Tuttavia, nel caso di specie descritto, cambierebbe il tipo di attività quindi tendiamo a non scorgere cause ostative. Si consiglia però di verificare con l’Inps tale possibilità per evitare di incorrere in problemi di cumulo del reddito qualora il lavoro non sia considerato occasionale (ricordiamo comunque che questa ipotesi non farebbe decadere dal diritto alla quota 100 ma sospenderebbe l’erogazione nell’anno di riferimento considerato).

L’articolo Lavoro occasionale dopo Quota 100: i limiti sul reddito e quelli sul datore sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti