L’autismo non si cura, si comprende: per una narrazione diversa del 2 Aprile

“Io vivo altrove. L’autismo non si cura, si comprende” è un libro di Beppe Stoppa che, come scrivono Cristina Finazzi, Mario Ciummei e Raffaella Turatto di Uniti per l’Autismo, «non è un trattato sull’autismo, ma un insieme di “storie tese e non” – con richiamo alla prefazione di Elio delle Storie Tese -, di vite vissute da persone e famiglie che hanno trovato varie forme di risposta a una condizione non solo complessa, ma anche “confinata nell’altrove”. Sono storie narrate per un 2 Aprile non solo celebrativo, ma di coscienza sociale, che vada oltre la sindrome e i trattamenti abilitativi»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Sta per aprire le proprie porte quella casa dell’ANGSA Lazio

Commenti disabilitati su Sta per aprire le proprie porte quella casa dell’ANGSA Lazio

Interventi innovativi a supporto dei caregiver informali: uno studio

Commenti disabilitati su Interventi innovativi a supporto dei caregiver informali: uno studio

Giovani con disabilità alla scoperta di duemila anni di storia

Commenti disabilitati su Giovani con disabilità alla scoperta di duemila anni di storia

Tutte le persone malate hanno il diritto di sapere quali siano le migliori cure

Commenti disabilitati su Tutte le persone malate hanno il diritto di sapere quali siano le migliori cure

Attività fatte per educare lo sguardo, il pensiero e le mani

Commenti disabilitati su Attività fatte per educare lo sguardo, il pensiero e le mani

Tutti insieme, per promuovere l’accessibilità delle pubblicazioni

Commenti disabilitati su Tutti insieme, per promuovere l’accessibilità delle pubblicazioni

Storie ai confini della rarità: un nuovo modo di raccontare le Malattie Rare

Commenti disabilitati su Storie ai confini della rarità: un nuovo modo di raccontare le Malattie Rare

I passi percorsi da Anastasia Lekontseva, giovane fotografa sorda

Commenti disabilitati su I passi percorsi da Anastasia Lekontseva, giovane fotografa sorda

Gli atleti paralimpici e i Gruppi Sportivi Militari

Commenti disabilitati su Gli atleti paralimpici e i Gruppi Sportivi Militari

Rendiamo visibili i problemi di chi è affetto da una Malattia Rara

Commenti disabilitati su Rendiamo visibili i problemi di chi è affetto da una Malattia Rara

Dopo la pandemia le persone con disabilità chiedono un nuovo futuro

Commenti disabilitati su Dopo la pandemia le persone con disabilità chiedono un nuovo futuro

Lo sport è una medicina sociale che Special Olympics interpreta alla perfezione

Commenti disabilitati su Lo sport è una medicina sociale che Special Olympics interpreta alla perfezione

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti