Laureati in SFP: contrari a procedure straordinarie. Nuova sanatoria? Allora lo sia per tutti

Addirittura, si è letto, che è richiesto, come requisito di partecipazione, un solo anno di servizio. Pare che l’art. 97 sia stato rimosso della nostra Costituzione e che la non selezione sia prerogativa necessaria per la stabilizzazione nella pubblica amministrazione.

Perché non si retrocede direttamente alla licenza media per poter insegnare?

Di contro, come mai la “fuga di notizie” si ferma sempre da una categoria di abilitati, i diplomati magistrali, ma sorvola, come se fosse un dettaglio irrilevante, l’altra, quella dei laureati in Scienze della Formazione Primaria? Come mai il Coordinamento Nazionale di Scienze della Formazione Primaria Nuovo Ordinamento, l’unica associazione in Italia nata a tutela dei maestri e futuri maestri, non viene ascoltato né informato né tantomeno interpellato per le cosiddette “proposte in cantiere”?

La presa di posizione è netta: se a colpi di sanatorie è stato calpestato il merito e se neanche la voce “equità” compare più sui dizionari, se studiare non conta, se la laurea è un ostacolo, se la cultura viene stuprata sui tavoli delle trattative, se la scuola è ormai luogo di negoziazione, se i verbi “chiedere” e “pretendere” suonano meglio del verbo “costruire”, che sanatoria sia, ma che lo sia sempre e per tutti! Che si apra il doppio canale di reclutamento, specie per chi, con un percorso accademico quinquennale, la selezione l’ha già sostenuta e superata in ingresso! Proprio così, che le Graduatorie di Merito Regionale siano un canale sempre aperto agli abilitati! Allora, non sarà indispensabile bandire concorsi ordinari a cadenza regolare, perché non ha alcun senso una verifica delle competenze per alcuni docenti e una sceneggiata, una comparsata ridicola per altri! Si lasci uno straordinario aperto ogni due anni per tutti! Che il Governo, però, si prenda la responsabilità del totale collasso delle scuole meridionali, già congestionate da graduatorie a esaurimento chilometriche, e dell’ultimo chiodo sulla tomba della qualità didattica. D’altronde, non era questo uno dei punti in programma di chi ricopre gli attuali dicasteri, la regionalizzazione?

Il Coordinamento Nazionale di Scienze della Formazione Primaria ha sempre promosso i concorsi ordinari biennali per tutti gli abilitati, laureati e diplomati. Ma se per un docente diventa quasi un’umiliazione sottoporsi a una vera procedura concorsuale, allora che sanatoria sia, ma per tutti e sempre!

Sperando che la proposta in cantiere sia uno scherzo, i laureati in Scienze della Formazione Primaria ritengono che sia di pessimo gusto. Stanchi di essere spettatori e pedine di un gioco schizofrenico e senza regole.

Direttivo Emma Villani
Segretaria Luisa Gioia

L’articolo Laureati in SFP: contrari a procedure straordinarie. Nuova sanatoria? Allora lo sia per tutti sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

L’abilitazione serve oppure no per insegnare? Lettera

Commenti disabilitati su L’abilitazione serve oppure no per insegnare? Lettera

ATA, ore di straordinario vanno pagate. Sentenza

Commenti disabilitati su ATA, ore di straordinario vanno pagate. Sentenza

Ministro Azzolina: maturità con docenti commissari interni, presidente esterno. In arrivo ridefinizione calendario scolastico

Commenti disabilitati su Ministro Azzolina: maturità con docenti commissari interni, presidente esterno. In arrivo ridefinizione calendario scolastico

No a “classi ghetto” e “classi paradiso”. Lettera

Commenti disabilitati su No a “classi ghetto” e “classi paradiso”. Lettera

Maestra d’infanzia aggredita, solidarietà unanime dei sindacati

Commenti disabilitati su Maestra d’infanzia aggredita, solidarietà unanime dei sindacati

Supplenze sostegno: in mancanza di specializzazione, una laurea deve valere più di un diploma. Lettera

Commenti disabilitati su Supplenze sostegno: in mancanza di specializzazione, una laurea deve valere più di un diploma. Lettera

ATA terza fascia, scuola paritaria non versa contributi ma per il giudice il punteggio vale

Commenti disabilitati su ATA terza fascia, scuola paritaria non versa contributi ma per il giudice il punteggio vale

24 CFU. Requisiti e certificazione obbligatoria anche per i laureati vecchio ordinamento

Commenti disabilitati su 24 CFU. Requisiti e certificazione obbligatoria anche per i laureati vecchio ordinamento

TFA sostegno: laureati con 3 anni servizio chiedono di accedere senza selezione. Condannati a spese

Commenti disabilitati su TFA sostegno: laureati con 3 anni servizio chiedono di accedere senza selezione. Condannati a spese

Tfa sostegno IV ciclo, tirocinio solo con modalità a distanza

Commenti disabilitati su Tfa sostegno IV ciclo, tirocinio solo con modalità a distanza

730: quale sostituto d’imposta per chi è in Naspi?

Commenti disabilitati su 730: quale sostituto d’imposta per chi è in Naspi?

Rischio rientro per docenti over 60. Lettera

Commenti disabilitati su Rischio rientro per docenti over 60. Lettera

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti